Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Caschi Blu: Italia prima tra Paesi Occidentali

Cardi, non solo numeri anche qualita'

L’Italia e’ il primo Paese Occidentale per contributi di truppe alle missioni Onu e al 22esimo posto tra tutti gli Stati del mondo. Ne da’ notizia il Dipartimento Onu per il Peacekeeping (Dpko). Complessivamente operano sotto le bandiere dell’Onu 98.270 caschi blu da 110 paesi tra forze di polizia (12.917), esperti militari (1.850) e truppe (83.503). L’Italia, che e’ anche il settimo cobntributore al bilancio del peacekeeping, ha impegnati 1.359 uomini e donne in uniforme, di cui 1.337 soldati, con un aumento di circa 200 unita’ rispetto all’anno precedente.
“Il contributo italiano alle operazioni di mantenimento della pace dell’Onu non è importante solo in termini quantitativi. C’è grandissimo apprezzamento, nel sistema onusiano, per il ruolo dell’Italia quale primo contributore occidentale di truppe, laddove si pensi che il 90% del contributo militare al peacekeeping viene dai Paesi in via di sviluppo”, ha commentato i nuovi dati il Rappresentante Permanente dell’Italia all’Onu Sebastiano Cardi.
Secondo Cardi, pero’, l’Italia “si distingue anche per la qualità del suo contributo, in grado di creare la giusta miscela tra presenza militare e interventi a sostegno delle popolazioni civili”. Ciò è particolarmente evidente in Libano, secondo l’ambasciatore, dove la missione Unifil, sotto comando italiano nella persona del Generale Paolo Serra, assicura la stabilità in un’area particolarmente delicata sotto il profilo politico e umanitario.
Le Nazioni Unite hanno attualmente in piedi 15 missioni di pace e una missione speciale politica  -United Nations Assisting Mission in Afghanistan (Unama)- guidate dal Department of Peacekeeping Operations. Oltre ad una importante presenza in Medio Oriente (nelle missioni Unifil e Untso), l’Italia partecipa a missioni Onu in Asia (Unmogyp tra India e Pakistan e Unama in Afghanistan), in Africa (Unamid, Minurso e Unmiss) e in Europa (Unficyp a Cipro e Unmik in Kosovo). Per l’Unifil, quasi 11 mila uomini in totale, i circa 1.100 italiani sono il secondo contingente in termini numerici.
Con quasi 8.300 militari il Pakistan e’ in testa ai contributi nazionali al peacekeeping seguito da Bangladesh (7,968), India (7.848), Etiopia (6,609) e Nigeria (4.880). Dopo l’Italia, tra gli occidentali, il secondo contributore e’ la Francia (con 955 soldati al 26posto in assoluto), seguito dalla Spagna (599).

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts