Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Siria: armi Assad a Gioia Tauro, “rischio guerra civile”

Durissima reazione del governatore della Calabria, Giuseppe Scopelliti, all’annuncio che le armi chimiche della Siria transiteranno dal porto di Gioia Tauro. Il premier Letta e la ministro degli esteri Emma Bonino “vogliono portare un territorio alla guerra civile”, ha detto Scopelliti avvertendo il governo che “la Calabria non accettera’ che questa operazione possa mettere a repentaglio la sicurezza dei cittadini e dell’ambiente”. Il sindaco di Gioia Tauro per parte sua e’ caduto dalle nuvole:”Non mi avevano informato. Mettono a repentaglio la mia vita. Se succede qualcosa la popolazione mi viene a prendere con un forcone”, ha detto Renato Bellofiore. Preoccupatissimo anche Domenico Madaffari, sindaco di San Ferdinando, il comune in cui ricade il 75% del porto, tutte le banchine: “Stiamo valutando di emettere un’ordinanza per chiudere il porto”. Gioiatauro_seaportIl governo sottolinea l’importanza dell’operazione e tenta di rassicurare le amministrazioni e la popolazione locale: “L’operazione sarà svolta secondo i più alti standard di sicurezza e di tutela dell’ambiente”, si legge in una nota di Palazzo Chigi, che rimarca come si tratti di “un contributo concreto e imprescindibile a garanzia della stabilità e della sicurezza nella regione mediterranea e mediorientale” e che risponde a una risoluzione dell’Onu.  Per rispondere alle accuse di aver preso una decisione “calata dall’alto”, Bonino ha chiarito che la scelta di Gioia Tauro è stata fatta consultando i ministri di Difesa, Interni, Infrastrutture, oltre all’Istituto per la protezione dell’ambiente, la Guardia costiera e le Dogane. “Il porto non chiuderà”, ha quindi replicato Lupi al sindaco di San Ferdinando, invitandolo ad essere “orgoglioso” della scelta fatta, perché Gioia Tauro svolge “operazioni analoghe tutto l’anno” con agenti chimici dello stesso tipo di quelli in arrivo. “Ognuno fa il suo mestiere. Domani prenderemo contatti con esperti in Diritto della navigazione e vedremo”, ha risposto ancora Madafferi. 

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts

1 Trackbacks & Pingbacks

  1. Armi Assad a Gioia Tauro: Bonino, tutto chiarito | OnuItalia

Comments are closed.