Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Clima: Orlando all’Onu, allarme per mari

Incontro con Ban, da Italia fondi per summit clima New York

Andrea Orlando

A fronte di cambiamenti climatici sostanzialmente incontrollati, i livelli dei mari si innalzano a un ritmo allarmante e pongono una immediata minaccia alla sopravvivenza delle popolazioni costiere e delle piccole isole. Lancia l’allarme all’Onu il ministro dell’Ambiente Andrea Orlando, che oggi partecipa all’evento di alto livello su “Healthy Oceans and Seas: a way forward”, promosso dalla Rappresentanza Italiana alle Nazioni Unite in collaborazione con quella di Palau per avviare iniziative concrete a tutela degli oceani e dei mari anche attraverso l’impiego della tecnologia.
Parlando nel corso di uno scambio di opinioni su “Oceani, Mari, Foreste, Biodiversita'” nell’ambito dell’ottava sessione del gruppo di lavoro aperto dell’Assemblea Generale sullo sviluppo sostenibile, Orlando ha osservato che “la portata della minaccia sociale e umanitaria supera ogni considerazione economica: perdita della patria e della relativa identità, ricollocamento, cambiamenti nei modi di vita ne sono le vere, devastanti conseguenze”.
Il responsabile italiano per l’Ambiente ha puntato i riflettori anche sul declino delle biodiversita’, “frutto in gran parte di attivita’ umane e grave minaccia allo sradicamento della poverta’ e, piu’ in generale, dello sviluppo sostenibile”. Se e’ vero che i più poveri sono i primi a subirne le conseguenze, secondo Orlando tutte le societa’ e le comunita’ sono colpite: “Se l’umanita’ vuole avere un futuro sulla terra, le diversita’ biologiche devono essere tutelate attraverso un approccio olistico e integrato”.

A New York Orlando ha incontrato il Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-Moon. All’ordine del giorno dell’incontro l’impegno dell’Italia in qualità di Presidenza dell’UE nel secondo semestre del 2014 e la gestione di importanti appuntamenti internazionali quali il Foro Politico di Alto Livello sui Cambiamenti Climatici, la III ConferenzaInternazionale delle Nazioni Unite sulle piccole isole in via di sviluppo, i negoziati sui cambiamenti climatici, sulla definizione degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile e sull’avvio dei negoziati sul Post-2015. In materia di cambiamenti climatici uno dei primi appuntamenti che come Presidente di turno dell’Unione l’Italia si troverà ad affrontare è l’Evento di Alto livello sul Clima convocato dal Segretario Generale Ban Ki-moon che si terrà a New York il 23 settembre 2014. “L’Italia appoggia con grande convinzione questo vertice sposandone in pieno gli obiettivi e le modalità” ha detto il ministro Orlando al Segretario Ban Ki-Moon annunciando anche il contributo finanziario del nostro Paese alla realizzazione del vertice.

 

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts