Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Centrafrica: da Cooperazione aiuti di emergenza

Di fronte alla grave crisi umanitaria in Centrafrica, la Cooperazione italiana ha destinato un contributo di emergenza di 400mila euro all’Unicef per sostenere interventi a favore dei minori.

Prima tranche finanziamento 1 milione di euro

Si tratta della prima tranche di un finanziamento complessivo di 1 milione di euro, annunciato il mese scorso a Bruxelles in occasione della conferenza dei donatori. Il contributo verra’ utilizzato per un programma di protezione infantile e istruzione dei minori della durata di 12 mesi nella regione nord-occidentale del Paese, la piu’ colpita.

Assistenza psicosociale a 10mila bambini e formazione leader locali

In particolare, si lavorera’ per la prevenzione della violenza di genere, l’assistenza psicosociale a 10mila bambini colpiti dalla guerra e in attivita’ di formazione rivolti a leader locali, addetti ai servizi sociali e governo per proteggere i bambini dalla violenza. Impegno sara’ anche rivolto alla prevenzione del fenomeno di reclutamento dei bambini soldato. I dati piu’ recenti indicano che sono 935.000 gli sfollati interni in fuga dal conflitto, oltre la meta’ nella sola capitale Bangui, con 350mila minori.

Volo umanitario Onu- Intersos

Il contributo all’Unicef segue di pochi giorni l’arrivo a Bangui di un volo umanitario, realizzato in collaborazione con la base logistica dell’Onu di Brindisi e con l’Ong Intersos, che ha trasportato nella capitale beni di prima necessita’.

Allarme Unicef: 133 bambini uccisi o mutilati in due mesi

Oggi, in una nota diffusa a Roma, l’Unicef ha lanciato una denuncia agghiacciante: aumentano le “terribili violenze contro i bambini: altri 133 sono stati uccisi o mutilati negli ultimi due mesi”. Secondo l’organizzazione Onu per l’infanzia, nelle ultime settimane ‘”ci sono stati livelli di violenza senza precedenti contro i bambini”.

Ban, rischio pulizia etnica, prevenire il peggio

E intanto, di fronte alla “nuvola oscura di atrocita’ di massa e pulizia etnica” il segretario generale Ban Ki-moon invia nella regione la sua vice per gli affari umanitari Valerie Amos e portera’ martedi’ prossimo in Consiglio di Sicurezza le sue raccomandazioni per contenere e porre fine alla crisi. Lo ha annunciato lo stesso Ban nel corso di una riunione dei Quindici con Lady Ashton dedicata alla cooperazione tra Nazioni Unite e Unione Europea.

“Linciaggi, mutilazioni, orrendi atti di violenza spargono il terrore: tutti gli abitanti del Centrafrica, musulmani e
cristiani, sono colpiti ma di recente ci sono stati attacchi su vasta scala in citta’ come Bouali, Boyali, Bossemble dove non e’ stato possibile inviare caschi blu”, ha detto ban: “Intere comunità musulmane sono state costrette a fuggire”.

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts