Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Maro’: nuovo rinvio, Bonino, “inaccettabile”

La Corte Suprema indiana rinvia di nuovo, stavolta al 24 febbraio, la decisione sui maro’ e la ministro degli esteri Emma Bonino richiama a Roma per consultazioni l’ambasciatore a Delhi Daniele Mancini, mentre il segretario generale del Ministero degli Esteri, Michele Valensise, ha convocato oggi con urgenza alla Farnesina l’Ambasciatore dell’India, Basant Kumar Gupta, per esprimere lo “sconcerto e la profonda delusione” del governo italiano. Delusa anche la Ue: se Girone e Latorre saranno incriminati sulla base della legge antiterrorismo “ci saranno conseguenze”, ha detto la portavoce dell’Alto Rappresentante Catherine Ashton.

“Il nuovo rinvio e’ inaccettabile”, ha detto la Bonino che oggi ha avuto un nuovo contatto con la Ue e che, ai microfoni di Rai News, ha detto che  sulla vicenda “si sta muovendo anche il Commonwealth”. Nuovi passi sono stati fatti intanto a New York presso il Segretariato delle Nazioni Unite. Denunciando in un comunicato diffuso dalla Farnesina la “manifesta incapacità delle autorità giudiziarie indiane di gestire la vicenda”, la Bonino ha ribadito che”l’Italia proseguirà e intensificherà il suo impegno per il riconoscimento dei propri diritti di Stato sovrano in conformità con il diritto internazionale. L’obiettivo principale dell’Italia resta quello di ottenere il rientro quanto più tempestivo in Patria dei due Fucilieri”.

Secondo Valensise, il comportamento dilatorio delle autorità giudiziarie indiane a distanza di due anni dall’incidente “denota una volontà indiana di procrastinare la vicenda oltre ogni limite, anche a fronte di autorevoli prese di posizione di diverse organizzazioni internazionali”. L’ambasciatore Valensise ha confermato che l’Italia proseguirà con rinnovata forza la propria azione in ogni sede a tutela della posizione dei due Fucilieri e del rispetto del diritto internazionale.

L’ambasciatore Gupta ha assicurato che avrebbe tempestivamente informato le sue autorità.

E mentre il presidente della Commissione Esteri della Camera Fabrizio Cicchitto chiede il ricorso al Consiglio di Sicurezza dell’Onu, il suo omologo al Senato Pier Ferdinando Casini ha espresso preoccupazione “per questo nuovo vulnus che ci proviene dall’India” e ha chiesto “un arbitrato internazionale e un intervento immediato” delle Nazioni Unite. “Dobbiamo essere uniti per rispondere a quella che è una vera e propri provocazione. Non si è mai visto in un Paese civile che il potere giudiziario chieda consigli al governo sull’applicazione di una legge”, ha aggiunto Casini dopo l’incontro con il presidente del Consiglio incaricato Matteo Renzi: “Il nostro Paese è unito e noi siamo soddisfatti dell’attenzione con cui Renzi ci ha promesso che seguirà questa vicenda che ci brucia fortemente”.

Intanto le mogli dei due maro’ vanno a Sanremo:  il 26esimo rinvio del tribunale indiano e’ “l’ennesima ingiustizia inferta a due innocenti”.

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts