Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Model Un: per 1.500 studenti a Roma festival diplomazia

– ROMA – RomeMUN 2014, 1.500 studenti, 300 di più delle edizioni precedenti, da domani alla Fao per dettare l’agenda del futuro: sono venuti da oltre 100 paesi del mondo e da domani saranno i protagonisti fino a lunedì 17 marzo della quinta edizione di Rome Model United Nations, la più grande simulazione dei lavori delle Nazioni Unite in Europa. L’iniziativa, che si svolge nella Sala Plenaria della Fao, nasce per premiare le competenze e i meriti di ragazzi e ragazze che vogliono affrontare alcune delle tematiche più rilevanti del dibattito internazionale.

Il tema di questa edizione è ‘Beyond 2015: a new agenda for development’. Gli studenti (ci saranno 300 delegati in più rispetto alla precedente edizione) raccoglieranno la sfida di interpretare il ruolo di un rappresentante delle Nazioni Unite affrontando le questioni del nostro tempo. Preparazione, confronto e mediazione saranno le attività delle giornate di lavoro, portando avanti in maniera verosimile le posizioni politiche dei paesi membri dell’ ONU, stipulando e approvando soluzioni e strategie da mettere in campo per lo sviluppo economico e sociale del pianeta.

Il Rome Model United Nations è organizzato dall’Associazione Giovani nel Mondo, con il patrocinio di FAO, IFAD, WFP, del ministero degli Esteri, della Rappresentanza Italiana dellaCommissione Europea e delle Regioni Lazio, Valle d’Aosta, Emilia Romagna, Piemonte, Campania, Lombardia, Abruzzo e Sicilia. L’Associazione Giovani nel Mondo ha messo in palio 150 borse di studio, a copertura parziale o totale della quota, per favorire la partecipazione di giovani con ottimi curriculum che, altrimenti, non avrebbero potuto prendere parte alla manifestazione.

La cerimonia di chiusura si terrà da Eataly il 17 marzo, il giorno precedente, alle 17.30, nella sede della Luiss di viale
Pola, interverrà il sindaco di Roma Ignazio Marino. Tra gli ospiti, sempre alla Luiss, l’Ambasciatore Francesco Paolo Fulci, presidente di Ferrero s.p.a. e Rappresentante Permanente d’Italia all’ONU dal 1993 al 1999.

“Si tratta di un’opportunità straordinaria per avvicinarsi allo spirito e al funzionamento degli organismi internazionali. Poter vivere in prima persona le dinamiche del negoziato permetterà a ognuno di questi ragazzi di comprendere meglio i valori del confronto, della sintesi e del multiculturalismo”, ha osservato il Ministro Plenipotenziario Stefano Baldi, direttore dell’Istituto Diplomatico del Ministero degli Esteri. “Il  Rome Model United Nations è un esempio perfetto di come l’Italia sia ancora oggi un sogno, un baluardo di modernità, storia e tradizione che attrae migliaia di giovani in tutto il mondo. Basta utilizzare al meglio gli strumenti a nostra disposizione come la lingua inglese, internet e i social network per portare nel nostro paese alcuni tra i migliori talenti al mondo. È una sfida che noi di Giovani nel Mondo abbiamo colto e che siamo sicuri dimostrerà come noi italiani siamo all’altezza dei nostri  coetanei  all’estero”,  sottolinea la Dott.ssa Daniela Conte, Direttore Esecutivo del  RomeMUN.

L’edizione 2014 sarà focalizzata sul tema “BEYOND 2015: A NEW AGENDA FOR DEVELOPMENT“.

I partecipanti entreranno a far parte di sette distinti organi istituzionali:

  • Assemblea Generale ONU
  • Consiglio di Sicurezza ONU
  • FAO
  • Corte Internazionale di Giustizia
  • Consiglio dell’Unione Europea
  • Unione Internazionale delle Telecomunicazioni
  • Consiglio per i Diritti Umani delle Nazioni Unite

Sedi della Conferenza:

13 marzo – dalle 14.30 alle 18.30     FAO, Viale delle Terme di Caracalla

14 marzo – dalle 9.30 alle 19.00       Luiss Guido Carli, Via Parenzo 11 –  Viale Pola 12

15 marzo – dalle 9.30 alle 19.00       Luiss Guido Carli, Via Parenzo 11 – Viale Pola 12

16 marzo – dalle 9.30 alle 19.00       Luiss Guido Carli, Via Parenzo 11 – Viale Pola 12

17 marzo – dalle 10.00 alle 13.30     Eataly, Piazzale XII ottobre 1492

 

 

 

 

 

 

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts