Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Unifil: Generale Serra a NY, Italia si candida a successione

Unifil compie 36 anni e il generale Paolo Serra, che ne ha il comando dal gennaio 2012, si avvicina alla fine del suo mandato: “Tocchiamo ferro”, ha detto il comandante italiano della forza di pace Onu nel Libano meridionale alludendo alla “calma fragile” che regna nel territorio sotto la sua giurisdizione “anche a causa di quanto sta succedendo in Siria”.

Serra ha incontrato i giornalisti internazionali nella sede della Rappresentanza Permanente di Italia all’ONU nei giorni della sua visita al Palazzo di Vetro per discutere il bilancio dell’Unifil per il prossimo anno (circa 500 milioni di dollari) e per incontrare gli ambasciatori dei paesi contributori alla missione di pace istituita nel 1978 dal Consiglio di Sicurezza lungo la linea “armistiziale” Blue Line tra Libano ed Israele e di cui fanno parte circa 10.000 uomini.

 I pochi mesi che lo separano dalla fin del mandato saranno per Serra “un periodo molto delicato” anche alla luce della “situazione sempre più tesa” registrata negli ultimi mesi, che ha costretto l’Unifil a fare opera di mediazione per prevenire una escalation delle ostilità facendo capire alle parti che, anche se non c’e’ accordo, “può esserci una mutua comprensione che anche l’altra parte ha i suoi problemi”.
Il generale lascera’ Naqoura alla fine di luglio con la consapevolezza che “quello passato in Libano e’ stato un periodo affascinante in un paese bellissimo e mai conosciuto prima”.  Varie nazioni presenteranno candidature per la successione, e tra queste l’Italia, in vista della selezione che il segretario generale Ban Ki moon opererà in maggio. “L’Italia si candiderà'”, ha detto il generale: “E’ un onore che ci sia chiesto di farlo, e’ una responsabilità’ essere scelti, ma anche una opportunità per il modo in cui l’Italia e’ vista in questa parte del mondo”, ha detto il generale, che indiscrezioni vedono in arrivo a New York dopo la fine del mandato al comando dei i caschi blu.
The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts