Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

A sacerdote bolognese premio Onu popolazione

NEW YORK – A un missionario e chirurgo bolognese, padre Aldo Marchesini, il World Population Award delle Nazioni Unite.

Marchesini – classe 1941, medico e dehoniano di stanza a Quelimane, Mozambico – verrà insignito con il riconoscimento dell’Onu il prossimo 12 giugno per il suo coraggioso operato come medico missionario in Africa. Lo ha annunciato il Palazzo di Vetro.

Per oltre 40 anni il sacerdote è stato l’unico medico a curare la fistola ostetrica in Mozambico, dove è stato anche rapito e imprigionato diverse volte durante la guerra civile nel Paese. Il World Population Award è stato istituito dall’Assemblea Generale nel 1981 per riconoscere gli straordinari risultati ottenuti nei settori della popolazione e la salute.

Padre Aldo Marchesini e’ anche un missionario, ed un medico, che ha l’Aids. La sua malattia il sacerdote bolognese non l’ha mai nascosta. Anzi, della fatica di accettarla, di conviverci e di farne un segno di speranza per molti africani ne ha fatta una ragione di vita.  Vita contro la morte. Perché è ancora questo che significa l’Aids in Africa per milioni di persone che ne sono infette, compreso padre Aldo. Che, medico missionario a Quelimane, in Mozambico, dal 1974, si è ammalato curando altri malati e l’ha poi raccontato nel 2006 in una coraggiosa intervista a  Missionline.org.

Con Padre Marchesini e’ stata premiato JHPIEGO, il programma della Johns Hopkins per la formazione internazionale nei campi dell’ostetricia e la ginecologia: l’organizzazione e’ stata fondata nel 1973 per prevenire la mortality’; delle mamme al momento del parto. Per gli ultimi 40 anni JHPIEGO ha dato assistenza in circa 160 paesi contribuenti alla formazione di oltre meno milioni di persone nel settore della pianificazione familiare e della salute riproduttiva.Padre

Aldo Marchesini è sacerdote dal 1969; tre anni prima si era laureato con lode in Medicina, a Bologna. Il primo viaggio in Africa è nel 1970, in Mozambico, poi si spostò in Uganda. Durante la Rivoluzione dei garofani ha approfondito lo studio delle malattie tropicali a Lisbona, per poi tornare in Mozambico dopo un’esperienza ad Addis Abeba per un corso di clinica sulla lebbra. Negli anni successivi si è stabilizzato nel Paese africano e in particolare a Quelimane. Sul suo sito racconta di non aver mai tenuto il conto degli interventi fatti, ma di poter ipotizzare almeno 400 operazioni chirurgiche all’anno.

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts