Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Fulci: Italia all’ONU ha un nuovo “dream team”

Francesco paolo Fulci e il suo successore Sebastiano Cardi

NEW YORK – L’Italia all’ONU ha oggi un “dream team” di diplomatici con la stessa preparazione e determinazione di quello che negli anni Novanta accompagno’ il mandato dell’allora Rappresentante Permanente italiano Francesco Paolo Fulci. Lo ha detto lo stesso Fulci a New York in un incontro con la stampa per presentare il rapporto sulla responsabilità di impresa di Ferrero, il gruppo dolciario di Alba di cui e’ attualmente presidente dopo aver lasciato la Farnesina.

Definito “una leggenda”, un “mito” e anche “un gladiatore” nei suoi sette anni di “diplomazia, amicizie e battaglie” alle Nazioni Unite dal 1993 al 2000 (tra queste le campagne per l’elezione nel Consiglio di Sicurezza), Fulci e’ tornato al Palazzo di Vetro con “emozione” ma anche con l’orgoglio di avere formato una squadra che oggi e’ ai vertici della diplomazia italiana: da New York con il suo successore Sebastiano Cardi, a Washington con Claudio Bisogniero, Ottawa (Gian Lorenzo Cornado), Messico (Alessandro Busacca) Berlino (Elio Menzione) e Roma, con il nuovo capo di gabinetto del ministro Federica Mogherini Ettore Sequi.

“Il ‘dream team’ – ha detto Fulci – e’ stato uno degli elementi del nostro successo oltre ai buoni alleati e all’obiettivo preciso su cui focalizzarsi come un laser per difendere gli interessi della nazione e della Ue e rendere le Nazioni Unite più democratiche”. L’ex inviato italiano all’ONU ha detto di essere felice nel vedere che con Cardi la missione italiana all’ONU sta replicando la stessa formula.

Passando a parlare della sua nuova “dolce vita” dopo aver lasciato la diplomazia, Fulci ha detto di aver accettato di diventare presidente del gruppo di Alba perche’ “quando la responsabilita’ di impresa non esisteva”, la Ferrero aveva abbracciato questa filosofia. “Dovevo rimanere un anno, sarei dovuto entrare in politica come quattro membri della mia famiglia prima di me, invece ho finito per restare”. (9 aprile 2014)

 

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts