Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Centrafrica: via libera 12 mila caschi blu; Italia appoggia missione

NEW YORK – L’Onu da’ via libera a 12 mila caschi blu tra militari e poliziotti per arginare la crisi nella Repubblica Centroafricana. La nuova missione Minusca approvata dal Consiglio di Sicurezza ha il mandato di  riportare ordine e sicurezza nel paese precipitato da oltre un anno in un conflitto etnico-religioso che di fatto ha diviso l’ex colonia francese in enclaves cristiane e musulmane. In Centrafrica – ha lanciato l’allarme nei giorni scorsi il Segretario Generale Ban Ki moon – si rischia la “pulizia entico-religiosa” mentre crimini orrendi –  linciaggi, decapitazioni e stupri – restano impuniti.  

Fanno parte della nuova missione di pace 10 mila militari e 1.800 agenti di polizia che il 15 settembre dovrebbero subentrare a 5.000 soldati dell’Unione Africana.  La risoluzione, varata all’unanimità, era stata presentata dalla Francia che ha già in Centrafrica 2.000 uomini: avranno il mandato di “usare tutti i mezzi necessari” per aiutare i militari della Ua” e  resteranno  nel paese fino a che la nuova forza di pace non sara’ dispiegata in pieno.

Ieri intanto il  primo contingente della missione militare europea Eufor ha iniziato a pattugliare le strade della capitale Bangui. Le truppe, composte da 55 gendarmi francesi, affiancano i soldati loro connazionali dell’operazione Sangaris, di stanza nel Paese. Il loro obiettivo è di mantenere la sicurezza e di addestrare la polizia locale, ha reso noto un portavoce dell’esercito.

L’Italia approva l’invio dei caschi blu in Centrafrica ed e’ impegnata nel Paese con la missione Ue e gli sforzi della Cooperazione. Circa 50  militari tra cui 40 genieri dovrebbero partecipare a Eufor e partiranno per Bangui una volta avuto il via libera da parte delle Camere. E sempre ieri un aereo con 13 tonnellate di aiuti e’ partito per la Repubblica Centrafricana dall’aeroporto di Orio al Serio. Il volo speciale e’ stato finanziato dal ministero degli Esteri, nell’ambito delle iniziative di Cooperazione italiana allo sviluppo.

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts