Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Riforma: Germania a nome G4, siamo la maggioranza

NEW YORK – Botta e risposta nel dibattito sulla riforma del Consiglio di Sicurezza. Convinti di avere la maggioranza in Assemblea Generale, e che i Paesi del gruppo Uniting for Consensus di cui fa parte anche l’Italia rappresentano posizioni minoritarie, le nazioni del G4 (Germania, Giappone, India e Brasile) sono tornati all’attacco per allargare il numero dei seggi permanenti del massimo organo di governo politico dell’ONU.

“Sottoporre il negoziato intergovernativo sulla riforma a requisiti artificiosi di consenso non e’ sostenibile: serve solo l’interesse di pochi, non dell’organizzazione e crea ritardi artificiali con il solo scopo di continuare a discutere all’infinito la riforma del Consiglio, un processo che, passo passo, diminuisce la rilevanza delle Nazioni Unite”, ha detto a nome dei G4 il Rappresnetante Permanente tedesco Harald Braun.

Secondo Braun “una vasta maggioranza di stati membri e’ a favore dell’allargamento nelle due categorie di membri permanenti e non permanenti. Solo una decina di Paesi si e’ pronunciata contro la creazione di  nuovi membri permanenti, una posizione comprensibile alla luce dei loro interessi nazionali, ma questo non significa che l’intera membership debba esser d’accordo”.

Una questa lettura non condivisa da UfC:  “Il nostri gruppo ha fatto passi considerevoli verso le posizioni dei G4 e invito tutti a non sottovalutarle il significato: dalla nostra linea iniziale per l’allargamento del Consiglio solo con seggi biennali non permanenti siamo passati a proporre nuovi seggi con mandato superiore ai due anni e la possibilita’ di rielezione immediata”, ha dichiarato il Rappresentante Permanente italiano Sebastiano Cardi , chiedendo ai G4 di prestare attenzione alle crescenti richieste della membership per un lavoro responsabile alla ricerca di soluzioni alternative e di compromesso.

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts