Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Immigrazione: Orlando presenta risoluzione Onu Vienna

VIENNA – Sulla scia dell’ultimo naufragio al largo di Lampedusa il Ministro della Giustizia Andrea Orlando ha presentato all’ONU di Vienna una proposte di risoluzione contro il traffico di migranti, sottolineando “la gravità dei tragici eventi che si verificano nel Mediterraneo e lungo le coste meridionali dell’Italia e dell’Europa”.

La proposta di risoluzione, accanto a un altra sul traffico dei beni culturali, e’ stata avanzata stamattina nel corso dei lavori della 23a sessione della Commissione delle Nazioni Unite per la prevenzione del crimine e la giustizia penale. Nel corso del suo intervento a Vienna Orlando ha illustrato all’assemblea le priorità italiane in tema di cooperazione internazionale nel settore penale.  “Voglio ricordare – ha sottolineato Orlando – la gravità dei tragici eventi che si verificano nel Mediterraneo e lungo le coste meridionali dell’Italia e dell’Europa, ove giungono quotidianamente centinaia di uomini, donne e bambini che rischiano la propria vita affidandosi a criminali senza scrupoli. E non posso non menzionare le gravissime ripercussioni provocate dalle attività illegali condotte dalla criminalità organizzata contro il nostro patrimonio culturale”.

Sul barcone naufragato a un centinaio di miglia a Sud di Lampedusa c’erano forse 400 persone, oltre 200 delle quali sono state tratte in salvo dalle unita’ della Marina. Sono stati recuperati per ora 14 corpi di migranti. Durissime le critiche dei ministri dell’Interno, Angelino Alfano, e degli Esteri, Federica Mogherini all’Europa: tante promesse ma l’Unione non ci sta aiutando.

“Da parte italiana sappiamo che dobbiamo continuare a salvare vite, Mare Nostrum serve a questo oltre che a contrastare il traffico di essere umani, ma è come svuotare il mare con un cucchiaino”, ha detto la Mogherini a Bruxelles.

Sul contrasto al traffico di migranti Orlando è tornato a parlare nel corso dell’incontro bilaterale con il Direttore Esecutivo dell’Unodc (United Nations office on drugs and crime) Yury Fedotov, al quale ha ribadito l’importanza dell’approvazione della risoluzione italiana, ricordando il “deficit di cooperazione” sia a livello europeo che internazionale che ancora esiste in materia: “Questo è un tema decisivo per l’Italia, ci attendiamo un segnale forte, serve subito un salto di qualità complessivo rispetto ad un’emergenza che non puó riguardare solo l’Italia”. Fedotov, nel ringraziare il ministro Orlando per l’attenzione che ha voluto riservare con la sua presenza ai lavori della Commissione Crimine, ha assicurato al ministro il suo impegno per favorire l’adozione delle due risoluzioni presentate dall’Italia.

 

 

 

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts