Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Mogherini: Italia nuova centralita’ in Europa

ROMA – Forte della sua nuova “centralità'”, l’Italia vuole cambiare l’Europa “nel metodo” facendole fare un “salto mentale”: a un mese dall’inizio del semestre italiano di presidenza Ue il ministro degli Esteri Federica Mogherini osserva che “finora lo schema è stato inter-governativo: asse franco-tedesco, sud contro nord, piccoli contro grandi”. All`Europa invece dobbiamo far fare un salto mentale: le scelte si fanno tutti insieme a beneficio della Ue. Va scardinata l`idea dei rapporti privilegiati. Abbiamo un destino comune, da gestire insieme”.

La Mogherini e’ stata intervistata sul Messaggero a tutto campo: “L’Italia e’ piena di risorse”, ha detto al giornalista Marco Ventura che le chiedeva se il nostro Paese può’ ambire a un commissario importante. “Si è rafforzata l`impressione che già davamo di dinamismo, di spinta a fare le riforme e a farle presto. Oggi siamo un`ispirazione e un modello per gli altri. Potrei farle vedere gli sms dei miei colleghi, il senso è la nuova centralità dell`Italia. Per una volta siamo il paese che dà le buone notizie: alta affluenza, calo del voto anti-europeo, siamo l`unico caso in cui il principale partito di governo vince col 40.8 per cento. Il Pd è il primo partito della famiglia socialdemocratica e il più votato in Europa”.

E sempre a proposito di Commissione Ue e della minaccia del premier britannico David Cameron di uscire dall’Europa se Junker sara’ presidente la Mogherini si e’ augurata che l’indiscrezione venga smentita: “Sarebbe davvero un brutto presagio. La logica dei veti o delle minacce nazionali è esattamente una delle ragioni della debolezza dell`Europa conosciuta fin qui, e va superata in fretta. Poi, le grandi famiglie politiche avevano preso l`impegno con gli elettori di indicare prima del voto il proprio candidato. Mi sembrerebbe quindi corretto, almeno in questa fase, che chi lo ha indicato gli consenta di verificare in Parlamento se ha il sostegno necessario. In questo nuovo inizio per l`Europa, abbiamo il dovere di partire dalle decisioni sulle scelte da compiere e non cadere nella vecchia logica degli estenuanti bracci di ferro sui nomi. Non il potere, ma la responsabilità. La logica non è quale casella all`italiano, al francese, all`inglese, ma cosa va a fare l`italiano, il francese, l`inglese, in quella casella”. (1 giugno 2014)

 

 

 

 

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts