Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Energia sostenibile, Italia in prima fila per Africa

NEW YORK – Italia in prima linea al “Foro sul Decennio dell’Energia Sostenibile per Tutti” lanciato alle Nazioni Unite dal Segretario Generale Ban Ki moon e dal presidente della Banca Mondiale Jim Yong Kim davanti a un migliaio di addetti ai lavori tra cui leader di Acciona, Vestas, First Solar e Enel Green Power. Tre gli obiettivi della campagna di alto profilo: oltre all’accesso per tutti a l’energia, il raddoppio entro il 2030 delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica.

E’ un tema a cui tutti sono chiamati a contribuire e che coinvolge in prima fila il nostro Paese. L’energia e’ la pietra d’angolo su cui si fonda lo sviluppo sostenibile: “L’accesso all’energia sostenibile per tutti consente di superare poverta’, accedere a cibo e istruzione”, ha detto all’ONU l’Italia sottolineando il coinvolgimento del governo italiano con impegni concreti a partire dalla conferenza “Italia-Africa per un futuro di energia sostenibile” in programma a Roma il 13 e 14 ottobre che incoraggera’ l’impegno dei settori privati italiano e africano per portare in Africa di energia rinnovabile e pulita. La conferenza, a cui parteciperanno grandi aziende italiane come Eni, Enel, Gse e Terna, sara’ anche l’occasione per il lancio mondiale dell'”Africa Report” del World Energy Outlook, la più prestigiosa pubblicazione dell’International Energy Agency. 

L’Enel, che ha partecipato al foro newyorchese con l’ad Francesco Starace, ha un ruolo di primo piano a livello mondiale per l’accesso all’energia sostenibile. Il suo programma Enabling Electricity lanciato a fine 2011 si prefigge di portare energia pulita a oltre un milione di persone nel mondo entro due anni. Obiettivo che è stato raggiunto in anticipo, visto che oggi oltre 2 milioni e 300mila persone hanno accesso all’energia elettrica grazie all’iniziativa promossa dal Gruppo.

 “Enabling Electricity” sta realizzando più di 20 progetti in 12 Paesi, basati su innovativi modelli di business, rivolti sia alle persone che vivono in zone rurali isolate sia a coloro che abitano in aree periferiche dei grandi agglomerati urbani e riguarda vari ambiti dell’accesso all’elettricità: dai progetti che garantiscono accessibilità tecnologica e infrastrutturale a quelli che abbattono le barriere economiche nelle aree a basso reddito, passando per iniziative di sviluppo e condivisione di conoscenza e competenze professionali nel settore energetico.

 

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts