Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Su “Analisi Difesa”: Gen. Portolano verso comando Unifil

Il generale di divisione Paolo Serra  lascerà a fine luglio il comando di UNIFIL ma la forza di caschi blu in Libano meridionale dovrebbe restare in mani italiane, scrive “Analisi Difesa”, il primo magazine on line italiano a occuparsi di tematiche militari.

Il punto interrogativo nel titolo e’ di rigore in attesa dell’annuncio che dovrebbe arrivare a giorni, ma “le indiscrezioni provenienti da Roma e New York sembrano confermare che il sostituto di Serra sarà il generale Luciano Portolano già addetto militare a Londra, veterano delle missioni in Iraq e Afghanistan (alla testa della brigata Sassari) e considerato dal comando alleato dell’ISAF tra i migliori comandanti del contingente italiano a Herat. Ufficialmente il Dipartimento del peacekeeping dell’ONU deve ancora decidere chi guiderà l’UNIFIL dal prossimo anno tra una rosa di tre nomi: Portolano, un generale finlandese e uno nepalese”, scrive il giornale online diretto da Gianandrea Gaiani..

L’esperienza e il peso dell’Italia in ambito ONU (siamo il quarto contributore finanziario alle missioni di pace e in Libano schieriamo il contingente più numeroso) sembrano favorire la candidatura di Roma che, dopo i generali Claudio Graziano e i due mandati di Paolo Serra, otterrebbe per la terza volta il comando dei caschi blu in Libano meridionale, scrive Gaiani secondo cui “l’Italia vanta un record negativo di presenza anche tra le posizioni di responsabilità delle Nazioni Unite dove, a fronte degli ingenti finanziamenti elargiti all’organizzazione, Roma detiene meno dell’1 per cento delle 111 posizioni chiave nell’amministrazione ONU: in pratica il solo comando UNIFIL”. Un gap che negli ultimi mesi il nuovo Rappresentante Permanente al Palazzo di Vetro, l’ambasciatore Sebastiano Cardi, sta facendo il possibile per recuperare, dopo anni di disimpegno del governo sul fronte delle candidature nelle organizzazioni internazionali.

E intanto a Beirut il Ministro degli Esteri Federica Mogherini ha ribadito l’impegno italiano al Libano e all’UNIFIL “perche’ il Paese resti uno dei pochi punti di stabilità della Regione”. La Mogherini, che domani sara’ in visita a Naqoura, ha incontrato il capo delle forze armate Jean Kahwaji, e il ministro della Difesa Samir Mokbel, in preparazione della conferenza sulle forze armate libanesi che si terrà a Roma il 17 giugno.

Siciliano di Agrigento, 54 anni, Portolano ha rivestito comandi importanti in varie missioni militari italiane all’estero: Macedonia, Kosovo, Iraq, Afghanistan. Il generale Serra sembra invece destinato a mettere a frutto l’esperienza maturata in Libano assumendo l’incarico di addetto militare presso la rappresentanza italiana all’ONU, incarico ricoperto oggi dall’ammiraglio Alessandro Picchio.

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts

1 Trackbacks & Pingbacks

  1. Mogherini all’Unifil, voi italiani fondamentali per Libano | OnuItalia

Comments are closed.