Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Cimmino, re maratone nuoto, all’ONU per diritti disabili

NEW YORK – Ha perso una gamba da ragazzo e adesso nuota nei mari del globo “per un mondo senza barriere e senza frontiere”. Salvatore Cimmino, il re delle maratone a stile libero, il 28 giugno parteciperà al periplo dell’isola di Manhattan. cimminoggi ha fatto tappa al Palazzo di Vetro sull’East River per parlare all’evento organizzato dall’Italia su sport e empowerment delle persone con disabilità.

“Quando nuoto mi sembra di avere due gambe, mi sembra di correre”, ha detto l’atleta italiano che con l’arciere iraniana Zahra Nemati, campionessa delle Paralimpiadi di Londra 2012,  e’ stato il protagonista dell’evento. “L”Italia e’ in prima linea attraverso l’attuazione della Convenzione Internazionale per i diritti dei disabili che il nostro Paese e’ stato tra i primi a firmare”, ha detto il numero due della Rappresentanza italiana Inigo Lambertini. “Dopodomani in Brasile cominciano i mondiali di calcio, un evento sportivo importante”, ha aggiunto Lambertini: “Lo sport tuttavia consiste anche di storie e di performance meno note al pubblico ma certamente non di minore importanza”.

Nel mondo ci sono 750 milioni di persone con disabilità, una cifra che rappresenta il 10% dell’intera popolazione e, in Europa, il 15% degli abitanti. Cimmino  ha 50 anni. Nato a Torre Annunziata, vive e lavora a Roma presso la Selex ES,  società del Gruppo Finmeccanica. A  15 anni Salvatore perde una gamba per un osteosarcoma. A 41 anni, per consiglio dei medici comincia a nuotare, non era mai stato in acqua prima di allora. Dopo otto mesi, il 15 luglio del 2006 compie la prima traversata senza protesi performanti, la Capri/Sorrento di 22 km. Subito dopo inizia il suo “sciopero nuotando” per attirare attenzione sui problemi del mondo della disabilità. E dal 2010 fa il giro del globo nuotando, “per un mondo senza barriere e senza frontiere”, una nuova sfida per conquistare i mari dell’intero pianeta.

 

 

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts