Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Twiplomacy: Obama superstar, Renzi primo in Europa

(di Alessandra Baldini)

NEW YORK – Giusto in tempo per l’inizio del semestre italiano di presidenza Ue. Se Barack Obama e’ la superstar della twiplomacy, anche Matteo Renzi non scherza: il premier italiano e’ il secondo leader del G-7 e il primo in Europa quanto a seguaci su Twitter (ne ha oltre 1.160.000) del suo account personale.

Renzi e’ al 26esimo posto del rapporto 2014 di Twiplomacy.com, mentre l’account di Palazzo Chigi, con 191 mila seguaci non entra nella top 50. Vero e’ che, tra i governi europei, No10.gov, che e’ poi l’indirizzo di Downing Street, è 13esimo e primo nella Ue con 2.675.000 “followers”, ma David Cameron, che ha appena 697 mila “seguaci” personali, si piazza 34esimo nella graduatoria e Francois Hollande con 648 mila e’ 38esimo.

Il rapporto sulla presenza di leader mondiali e governi su Twitter coincide con uno studio Onu sull’avanzata dell’e-goverment e dei social network nei governi e pubbliche amministrazioni. L’Italia per la prima volta entra nella top 25 (e’ al 23esimo posto), un balzo in avanti dal 32esimo posto nel 2012 che si deve anche al successo del portale “la bussola della trasparenza”, strumento che garantisce la trasparenza dei siti web delle P.A. E per la prima volta nel 2014 tutti e 193 Paesi membri delle Nazioni Unite si sono dati una presenza ufficiale sul web.
Stando poi a Twiplomacy al 25 giugno di quest’anno la vasta maggioranza (l’83 per cento dei paesi Onu) hanno stabilito una presenza su twitter, mentre due terzi dei capi di Stato e capi di governo (il 68 per cento) hanno un account personale sul social network.

Dal giorno dell’elezione a fine maggio il nuovo premier indiano Narendra Modi e’ svettato al quarto posto in un testa a testa con @WhiteHouse, l’account della Casa Bianca, e quasi cinque milioni di seguaci ciascuno. Modi ha ancora molta strada da fare per raggiungere Obama, che guida la lista dei leader con un colossale 43,7 milioni di seguaci, seguito da Papa Francesco con 14 milioni che lo seguono in nove lingue diverse.

Il Papa e’ anche il leader più influente: ogni Tweet di @Pontifex in spagnolo viene ritwittato in media 10 mila volte mentre i retweet del sito inglese moltiplicano la comunicazione di ogni micro-messaggio di 6.462 volte in media.
La twiplomacy avanza anche nel mondo della diplomazia: i principali ministri degli esteri in Europa e le loro cancellerie si seguono reciprocamente e hanno creato una rete diplomatica virtuale su Twitter. Secondo Twiplomacy oltre 3.100 ambasciate e ambasciatori sono ora attivi su Twitter: a Londra, New York e Washington le rappresentanze diplomatiche non possono più’ ignorare il flusso di attività che passa attraverso sul social network.

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts