Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Ashe in Italia, a Expo 2015 e Ferrero

(Alessandra Baldini)

MILANO/ALBA – Visita all’Expo 2015 per il presidente dell’Assemblea Generale John Ashe. Accompagnato da Stefano Gatti, il diplomatico italiano che cura la partecipazione internazionale alla manifestazione milanese, Ashe e’ stato messo al corrente dei programmi delle Nazioni Unite per la grande manifestazione che dovrebbe portare a Milano 20 milioni di persone tra primo maggio e 31 ottobre del prossimo anno e di cui l’Onu e’ uno dei protagonisti chiave.

Food_Security-1024x768Tema dell’Expo e’ Feeding the Planet/Energy for Life, due temi al centro dell’agenda per lo sviluppo post 2015 e le Nazioni Unite parteciperanno con una presenza diffusa su tutta l’area del sito espositivo e 18 installazioni a forma di cucchiaio lungo un itinerario “Sfida Fame Zero”.

Uno dei “cluster” dell’Expo 2015 e’ dedicato al cacao e Ashe, nell’ambito della tappa italiana che lo ha portato anche a incontrare i vertici della Fao, e’ stato ad Alba, per una visita alla Ferrero, industria leader sul fronte della responsabilita’ sociale.

Al quartier generale del colosso dolciario che produce Nutella e cioccolatini Rocher, il presidente dell’Assemblea Generale ha espresso il suo “apprezzamento’ per le Imprese sociali della Ferrero. Ad accogliere Ashe e’ stato l’ambasciatore Francesco Paolo Fulci, ex Rappresentante Permanente d’Italia all’Onu e presidente della Ferrero Spa che ha illustrato ad Ashe l’accordo di partnership F3C (Ferrero Cocoa Community Commitment) stabilito con i ministeri dell’Istruzione e del Lavoro di Accra e con Source Trust Ghana, una nota ong.

Obiettivo: migliorare la vita dei coltivatori di cacao e delle loro famiglie rafforzando allo stesso tempo le risorse educative a disposizione dei loro figli. L’azienda dolciaria fondata da Michele Ferrero, uno dei precursori della responsabilita’ d’impresa, punta sulle partnerships pubblico-privato in cui l’ industria “e’ un partner essenziale che crea opportunità economiche per aiutare a uscire dalla poverta’ e aiutare la gente a entrare in contatto con l’economia moderna”.

E’ un impegno radicato nel Dna dell’azienda che, come ha ricordato Fulci, ha avuto un ruolo anche nella trasformazione della regione delle Langhe, di recente designata Patrimonio dell’Umanita’ dall’Unesco: “Ferrero ha contribuito moltissimo: dalle terre della “malora” di Fenoglio a Patrimonio dell’Umanità. Se oggi sono quelle che sono – ha detto Fulci – è anche perché Ferrero ha mandato gli autobus nelle fattorie per prendere i contadini e trasformarli in operai, per poi farli tornare contadini. Con i soldi guadagnati in fabbrica hanno migliorato la loro situazione, coltivato al meglio e contribuito alla bellezza del territorio”.

 

 

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts