Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Iraq: Mogherini a Ue, valutare armi ai curdi

ROMA/PARIGI – Italia e Francia hanno chiesto alla Ue di valutare la possibilita’ di fornire armi ai curdi iracheni che si trovano ad affrontare i jihadisti di ISIS. Lo hanno indicato all’ANSA fonti della Commissione Europea. “Stiamo valutando forme di sostegno dell’azione anche militare” del governo del Kurdistan iracheno, ha detto il ministro degli Esteri Federica Mogherini ai microfoni di Radio Anch’io su Radio 1. Non si tratterebbe, ha chiarito, “di un intervento militare: “‘Stiamo valutando insieme ai principali partner europei le forme più efficaci” per fermare l’Isis.

“La necessità immediata – ha proseguito il ministro – è fermare lo stato islamico a protezione dei civili e questo lo si può fare e lo stiamo facendo con gli aiuti dal punto di vista umanitario: l’Italia ha stanziato più di un milione di euro”. Secondo Mogherini però “c’e’ bisogno di creare dei corridoi umanitari per fare in modo che gli aiuti arrivino”. Dunque “da questo punto di vista stiamo valutando, non soltanto come ministeri degli Esteri, della Difesa e presidenza del Consiglio dei ministri, ma insieme ai principali partner europei, quali siano le forme più efficaci e tecnicamente possibili”.

La Mogherini ha scritto ieri all’Alto rappresentante Catherine Ashton per chiederle formalmente la convocazione di un Consiglio Affari Esteri che si dovrebbe occupare di Iraq, di Gaza e di Libia, “tre crisi che riguardano direttamente tutta l’Europa” ha spiegato osservando che “diversi paesi si stanno muovendo, ma serve che l’iniziativa sia europea”. Mi aspetto “una risposta positiva” ha aggiunto. L’iniziativa della Mogherini e’ stata affiancata, secondo fonti della Commissione Ue, dal collega francese Laurent Fabius.  “Quella sulla fornitura di armi è una decisione che spetta a ciascun Stato membro”, hanno spiegato all’ANSA le  fonti, che tuttavia salutano come “positiva” l’iniziativa di portare il confronto sulla questione sul tavolo di Bruxelles, anche “per avere il miglior coordinamento possibile”.

E sulla possibilita’ di armare i curdi ha parlato con il Mattino anche il viceministro degli Esteri Lapo Pistelli, rientrato di recente dal Kurdistan iracheno: “L’Italia è pronta a sostenere l’intervento degli Usa per creare un corridoio umanitario in favore dell’Iraq”, ma questo da solo non basta. “Il governo curdo ci chiede aiuti militari ed armi per potersi difendere dall’assedio dell’Isis”, e oggi i ministri Mogherini e Pinotti “valuteranno l’ipotesi di aiuti militari concreti”. Secondo Pistelli ” “non si tratterà solo di iniziative civili”.

 

 

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts