Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Iraq: Pistelli, ai curdi armi leggere, senza sarebbe Srebrenica

Lapo Pistelli

ROMA – Senza gli aiuti militari ai curdi in Iraq ci sarebbe un’altra Srebrenica Iraq: “Con le armi ai peshmerga garantiamo loro la possibilita’ di autodifesa”, ha detto il viceministro degli Esteri Lapo Pistelli in una intervista a Repubblica e al Secolo XIX.,

La decisione di armare “con equipaggiamenti leggeri” i peshmerga per resistere all’Isis è “un’operazione coerente e trasparente, nel pieno rispetto delle regole nazionali e internazionali”, ha detto Postelli spiegando che, nel caso della Siria, il governo aveva deciso di non schierarsi con “questa o quella fazione”, ma “qui parliamo del diritto di autodifesa di un popolo di fronte ad una invasione jihadista. Se non agiamo tutti, tra un mese ci troveremo a parlare di una nuova Srebrenica”, un genocidio come quello in Bosnia 19 anni fa.

La questione degli aiuti umanitari e dell’invio di armi ai curdi dell’Iraq del nord sara’ al centro di un dibattito parlamentare il 20 agosto. “Ovviamente – ha precisato Pistelli  – il Parlamento resta sovrano, ma l’idea del governo è di aiutare il diritto di autodifesa curda. L’Europa ha convenuto che è inaccettabile permettere al progetto di Califfato dell’Isis di consolidarsi”.

Per questo il 20 agosto il governo prospetterà al Parlamento “un pacchetto completo di iniziative”, “nei termini decisi anche dall’Ue e con il consenso di Krg e Iraq, per consentire ai peshmerga di difendere un confine di mille chilometri”: si parte – ha spiegato – con i sei voli umanitari ad Erbil, “ci sarà poi la capacità della Difesa di rispondere alle richieste curde per i peshmerga”.

Ma quali armi? “Nessuno si immagini carri armati o altre cose che magari non abbiamo”, ha spiegato Pistelli: “I peshmerga sono guerriglieri”, sarà fornito loro “un equipaggiamento leggero” che permetta di “ridurre l’asimmetria con l’Isis”, ha risposto il viceministro.

 

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts