Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Libia: Mogherini, nuovi contatti, serve coraggio politico

ROMA – Anche in vista della riunione di domani al Cairo dei paesi vicini alla Libia e della discussione che si terrà nei prossimi giorni alle Nazioni Unite il ministro degli Esteri Federica Mogherini ha annunciato un nuovo giro di telefonate con i colleghi dei Paesi del gruppo degli amici della Libia. “Serve il coraggio politico di por fine al conflitto. La Libia attraversa il momento più difficile dalla rivoluzione a oggi ed è come sempre la popolazione a pagare il prezzo più alto”, ha detto la titolare della Farnesina.

La Mogherini ha rinnovato alle parti in conflitto in Libia e all’intera comunità internazionale un appello a trovare al più presto una soluzione condivisa per mettere fine alle violenze e ricostruire il Paese con istituzioni democratiche. 

“Decine di migliaia sono gli sfollati mentre molti cittadini e stranieri stanno lasciando la Libia. Il futuro di un Paese ricco di risorse umane e materiali rischia così di essere distrutto”, ha sottolineato il ministro, “non si può non condannare le violenze che nelle ultime settimane hanno coinvolto le aree residenziali e non, infrastrutture e impianti di energia elettrica e idrici, e che hanno visto l’impiego di armi pesanti e bombardamenti aerei”.

 

La Mogherini ha ricordato che “una profonda amicizia e vicinanza, non solo geografica, ci lega al popolo libico. L’ambasciata d’Italia rimane aperta per sostenere, tra le altre cose, la nostra comunità in queste circostanze drammatiche”, ha ricordato: “Nonostante i gravissimi scontri a Tripoli e a Bengasi, e il clima di violenza, odio e sfiducia sempre più forti, credo che il popolo libico e tutti i suoi rappresentanti debbano trovare il coraggio politico di mettere fine a un conflitto in cui saranno tutti a pagare, con la disponibilità alla ripresa del dialogo per una soluzione negoziata. Èancora possibile per i libici salvare un futuro oggi minacciato, ma temo che non lo sia per molto. Per questo occorre che tutti i paesi che come l’Italia hanno a cuore la sorte della Libia lavorino insieme, e con lo stesso coraggio, per favorire il cessate il fuoco e promuovere un processo politico che non escluda nessuno.

 

 

 

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts