Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Pena di morte: due impiccagioni in Giappone

TOKYO –  Due condannati a morte sono stati impiccati in Giappone provocando le proteste degli attivisti per i diritti umani. “E’ uno schiaffo ai crescenti appelli per la moratoria della pena capitale”, ha stigmatizzato Amnesty International dopo le esecuzioni di Mitsuhiro Kobayashi, 56, e Tsutomu Takamizawa, 59, rispettivamente nei carceri di Sendai e di Tokyo. Entrambi gli uomini erano stati condannati per omicidio.

“Fa venire i brividi che le autorita’ giapponesi continuino a mandare persone alla forca nonostante i gravi dubbi sull’uso della pena capitale”, ha detto Hiroka Shoji, ricercatore per l’Asia orientale di Amnesty.  Parole dure anche dal Foreign Office britannico: “Deluso per le due esecuzioni”, il ministero degli esteri di Londra ha ribadito che Gran Bretagna e Ue continuano a opporsi alla pena di morte “in tutte le circostanze”.

Le esecuzioni in Giappone – tre finora dall’inizio dell’anno – sono circondate dal massimo segreto: al condannato viene dato il preavviso di poche ore, in alcuni casi nessuno, e le famiglie sono avvisate a cose fatte. Dall’insediamento del primo ministro Abe nel dicembre 2012 a oggi sono state impiccate 11 persone mentre altre 127 restano nel braccio della morte.

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts