Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Mozambico: Sant’Egidio, capo Renamo accetta dialogo

(MAPUTO) – Spiragli di pace in Mozambico. Il vescovo Matteo Zuppi, della Comunità di Sant’Egidio, il viceministro per lo sviluppo economico Carlo Calenda, e l’ambasciatore Roberto Vellano, hanno concluso una missione nel Paese dove hanno incontrato il leader dell’opposizione – la Renamo – Alfonso Dhlakama.

La Comunità di Sant’Egidio e il governo italiano furono mediatori in una lunga trattativa che il 4 ottobre 1992 a Roma portò alla firma dell’accordo di pace. Il 24 agosto un nuovo negoziato ha messo fine ad altri due anni di tensioni. Rimaneva, però, aperta la questione del rientro in politica di Dhlakama. È stato questo l’oggetto dell’incontro tra il leader, Sant’Egidio e i rappresentanti italiani.

Alla fine, Dhlakama ha accettato di tornare a Maputo per ratificare gli accordi e svolgere una pacifica campagna elettorale in vista del voto di ottobre. Il passo avanti, in linea con lo spirito degli accordi di Roma, è stato accolto con soddisfazione da Sant’Egidio che ne ha dato notizia in un comunicato. 

Dhlakama era scomparso dalla vita pubblica nell’ottobre 2012, trasferendosi in un accampamento remoto nel centro del Mozambico, Il leader della Renamo sosteneva che il govern non aveva tenuto fede agli accordi di pace del 1992.

La Renamo (Resistenza nazionale mozambicana) è un partito conservatore del Mozambico che ha combattuto contro il FRELIMO nella lunga guerra civile che ha insanguinato il paese tra il 1975 e il 1992.

La Renamo fu fondata nel 1975, nel momento in cui il paese otteneva l’indipendenza, come partito anti comunista dai servizi segreti dell’allora Rhodesia in rappresaglia dell’appoggio che il nuovo governo mozambicano dava ai guerriglieri antigovernativi rhodesiani. Il  primo leader fu André Matsangaissa che cadde in combattimento il 17 ottobre 1979. Dopo la scomparsa della Rhodesia il movimento fu sostenuto dal Sud Africa in rappresaglia all’appoggio che il Mozambico dava all’ANC. (2 settembre 2014)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts