Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Ebola: Emergency apre due centri in Sierra Leone

MILANO – Emergency aprirà entro ottobre due centri di trattamento per i malati di Ebola a Freetown, la capitale della Sierra Leone. Ad annunciarlo è stato il fondatore dell’associazione, Gino Strada, a Milano, in occasione della giornata celebrativa dei 20 anni dalla nascita dell’associazione. “Quando la macchina di Emergency si mette in moto, è una bella macchina – ha detto Strada – Una di quelle che vincono: abbiamo previsto per il 18 di questo mese l’apertura del primo centro. In questo Paese la situazione è fuori controllo, ci sono morti che rimangono per strada. Dovremo far fronte all’aggravarsi dell’epidemia a Freetown e entro ottobre apriremo il secondo”.

La Sierra Leone sta attraversando uno dei periodi più oscuri della sua storia a causa del diffondersi di questo virus. Finora sono oltre 1.401 i casi di ebola positivi riscontrati. L’ospedale di Emergency a Freetown, che è praticamente l’unico presidio funzionate in città e parte integrante del sistema sanitario nazionale, ha affrontato l’emergenza ricevendo inoltre mandato dal governo locale per costruire i nuovi centro di trattamento dei malati. “La prima cosa – ha detto Strada – è che siamo rimasti l’unico ospedale aperto nel Paese. La prima cosa è essere pronti a isolare i casi sospetti. Fino a poco fa i centri di trattamento che sono abbastanza distanti da Freetown riuscivano a raccogliere e trattare pazienti: adesso non più”.

E ancora Gino Strada: “E’ cominciato tutto 20 anni fa. In questi anni siamo stati a fianco delle vittime, senza fare differenze, e ci siamo opposti alla guerra e alla sua logica di sopraffazione. Abbiamo costruito ospedali e centri sanitari e abbiamo combattuto perché chiunque avesse diritto a essere curato. Sono il sostegno e l’impegno di migliaia di persone che ci hanno permesso di scrivere questa storia. Questi vent’anni sono stati una straordinaria esperienza di medicina e di umanità. Sono stati Emergency”.

Oggi Emergency ha 45 strutture in 6 Paesi oltre alla lotta del virus Ebola in Sierra Leone.

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts

1 Trackbacks & Pingbacks

  1. Ebola: Pistelli, chi più spende oggi spende meno domani | OnuItalia

Comments are closed.