Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Opera di Mogol a Ginevra con “Verdi nel mondo”

GINEVRA – Due arie di un’opera di Mogol arrivano a Ginevra con “Verdi nel mondo” nel semestre di presidenza italiana della Ue: un concerto di musiche verdiane che include anche brani da “La Capinera”, scritta da Mogol con Gianni Bella, e’ in programma al Palazzo delle Nazioni Unite il 9 ottobre. Sul podio dell’Orchestra dell’Opera Italiana, il maestro Michelangelo Mazza, affiancato dalla soprano Annamaria dell’Oste e dal tenore Marco Frusoni.

Mogol e Bella saranno presenti in sala gli artisti con alti rappresentanti dell’Onu e artisti di fama internazionale. Il libretto e’ di Giuseppe Fulcheri -musica orchestrata da Geoff Westley della Filarmonica di Londra (già collaboratore di Lucio Battisti) – ispirato al celebre romanzo ambientato nella Catania del 1850 “Storia di una capinera” di Giovanni Verga, che racconta dell’amore struggente ed impossibile tra Maria e Nino.

I musicisti fanno parte del gruppo Cantori Professionisti d’Italia gruppo che gira per il mondo per promuovere l’ingresso dell’opera italiana nelle liste del Patrimonio Immateriale dell’Umanità dell’Unesco. Uno degli obiettivi della performance e’ anche di  stabilire contatti con giovani musicisti del Paese ove si tengono i concerti in vista di una eventuale partecipazione al festival Sinfonico Internazionale ed Interculturale che si terrà a Parma ogni anno a partire dal 2015.

L’Orchestra è composta in parte da orchestrali disoccupati che hanno eseguito per anni il repertorio di Verdi al Teatro Regio di Parma. L’iniziativa è frutto della sinergia tra Solisti dell’Opera italiana e Sinapsi Group, azienda guidata dall’imprenditore Davide Battistini, nell’ambito di in un programma più vasto di import-export di cultura, arte e formazione. “Quando due anni fa decine di musicisti del Teatro Regio di Parma sono rimasti senza lavoro- dice Battistini- ho pensato a un progetto ambizioso: portare l’Opera in giro per il mondo, con un modello di teatro senza barriere e senza strutture”.

E’ nato così’ il programma “Verdi nel mondo” le cui tappe sono in sale messe a disposizione da Ambasciate, Istituti di Cultura, Consolati e Teatri di grandi capitali in Europa, ma anche negli Stati Uniti, in Giappone, Cina, Russia, Australia, Emirabi Arabi, Brasile e Sud Africa. I prossimi appuntamenti sono il 30 ottobre a Stoccolma, presso l’Istituto Italiano di Cultura, e il l 31 ottobre a Copenaghen al Glyptoteket Museum.

A Ginevra lo spettacolo è presentato dalla Missione Italiana alle Nazioni Unite. L’evento sarà preceduto dai saluti di Michael Møller, Direttore Generale dell’Ufficio delle Nazioni Unite e da Maurizio Enrico Serra, Rappresentante Permanente d’Italia alle Nazioni Unite a Ginevra. Il progetto e’ stato realizzato con la collaborazione del Comune di Parma, l’Unione Industriali di Parma, la Camera di Commercio di Parma, l’Università di Parma, l’Istituto Nazionale di Studi Verdiani, Casa della Musica in Parma e Clinica Mobile nel Mondo. (5 settembre 2014)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts