Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Scienza, pace e sviluppo: Rubbia e Gianotti all’Onu

Fabiola Gianotti

NEW YORK – Due eccellenze della fisica italiana al Palazzo di Vetro su scienza, pace e sviluppo sostenibile: Carlo Rubbia e Fabiola Gianotti sono intervenuti oggi nell’aula dell’ECOSOC nell’ambito delle celebrazioni per i 60 anni del CERN: “Le piu’ importanti scoperte scientifiche sono patrimonio dell’umanita’ e devono essere liberamente disponibili a ogni essere umano sulla Terra”: questo il messaggio del premio Nobel Rubbia che del più importante laboratorio al mondo per lo studio della fisica delle particelle e’ stato direttore dal 1989 al 1994.

Tema dell’incontro co-sponsorizzato dalle missioni di Francia e Svizzera e’ stato il ruolo della scienza e delle organizzazioni scientifiche intergovernative nella promozione dell’unita’ dei popoli e delle culture.

“La storia del Cern dimostra che la scienza promuove e produce conoscenza, sviluppo, istruzione e pace: sono valori che non mi hanno reso solo una migliore scienziata, mi hanno fatto anche una persona migliore”, ha detto la Gianotti che e’ cresciuta al CERN e l’anno scorso e’ entrata tra i 26 esperti del Consiglio Scientifico del Segretario generale Ban Ki moon.

Lo stesso Ban ha fatto appello alla scienza e al suo ruolo per la pace: “Cambiamento climatico, Ebola, cibersicurezza, non proliferazione nucleare: su tutti questi fronti abbiamo bisogno di scienziati con una chiara prospettiva e l’impegno a collaborare per trovare soluzioni”, ha detto il segretario generale a cui ha fatto eco il predecessore e Premio Nobel per la pace Kofi Annan: “Dobbiamo rafforzare il dialogo tra mondo della scienza e mondo della politica e della diplomazia: dobbiamo sfruttare la ricchezza delle informazioni scientifiche e far si ‘ che raggiungano e vengano integrate nel lavoro di chi governa”.

Mentre l’Onu si prepara a chiudere il dibattito sull’agenda di sviluppo post 2015, il presidente dell’Ecosoc Martin Sajdik ha osservato “la scienza può’ influenzare significativamente le tre dimensioni dello sviluppo sostenibile: economico, sociale e ambientale”. Per il rappresentante italiano all’Onu Sebastiano Cardi, che e’ intervenuto in veste di presidente della Seconda Commissione dell’Assemblea Generale, “il CERN e la sua storia sono il migliore esempio di come la scienza e la collaborazione scientifica sono uno strumento chiave per il dialogo e la collaborazione. Agendo come ponte e come facilitatore, il CERN mette insieme scienziati e popoli a prescindere dalle nazionalità di origine e allo stesso tempo fa progredire la ricerca e fornisce tangibili avanzamenti nello sviluppo scientifico, economico e sociale”.

L’Italia ha contribuito alla storia del CERN fin dall’inizio, fin da quando cioe’  Edoardo Amaldi immagino’ la creazione di un laboratorio europeo di fisica. Oltre ad essere uno dei Paesi fondatori il 29 settembre 1954, l’Italia sostiene il laboratorio fornendo oggi il 12,65% del budget, al quarto posto dopo Germania, Inghilterra e Francia. Circa il 10% dello staff del Cern e’ italiano mentre 1.700 fisici dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn) collaborano a vario titolo alle attivita’ del Cern.

Il contributo scientifico dell’Italia e’ stato costante e ha riguardato molti dei piu’ importanti progetti di ricerca tra cui la scoperta del bosone di Higgs, al quale hanno contribuito la Gianotti e Guido Tonelli. E proprio il nome della Gianotti sta circolando nella stampa internazionale nella terna dei candidati alla direzione del laboratorio, accanto al britannico Terry Wyatt e all’olandese Frank Linde. (20 ottobre 2014)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts