Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Pena morte: al via negoziati moratoria, Italia, spirito inclusivo

NEW YORK  – La battaglia contro la pena di morte passa attraverso una campagna “inclusiva” per la moratoria delle esecuzioni: “L’Italia ribadisce il suo appoggio allo spirito inclusivo e cooperativo che dal 2007 ha contribuito a far crescere i consensi”, ha detto il Vice Rappresentante Permanente d’Italia all’Onu Inigo Lambertini intervenendo presso la Terza Commissione dell’Assemblea Generale, quella che si occupa di diritti umani.

I negoziati informali per l’elaborazione di un nuovo testo si sono aperti oggi in vista del primo voto in Commissione, il quinto dal 2007, in programma a novembre. Ieri, in una riunione dei capi missione Ue, il nuovo alto commissario per i diritti umani Zeid Ra’ad al Hussein ha avuto parole di apprezzamento per il ruolo propulsivo giocato dall’Italia fin dall’inizio della campagna. Lambertini ha ribadito lo spirito dell’impegno italiano: “Scopo della risoluzione non e’ di mettere sul banco degli imputati nessun sistema o nessuna cultura legale”.

Consapevole che ciascuna nazione ha diritto di muoversi a un passo diverso delle altre, l’Italia e pronta a offrire la propria esperienza e il suo sostegno tecnico: “Una prestigiosa scuola di legge italiana, l’Istituto Superiore Internazionale di. Scienze Criminali di Siracusa, ha offerto di addestrare giudici di paesi che ancora hanno la pena di morte a come recedere dalla sua applicazione”.

Il rappresentante italiano ha toccato altri punti dell’impegno italiano in materia di diritti umani: tra questi la tutela dei diritti dei disabili e la promozione del dialogo interculturale e interreligioso: “Siamo convinti che la religione abbia un ruolo centrale nella prevenzione dei conflitti deve diventare un fattore importante di stabilita'”, ha detto Lambertini secondo cui “nessuna discriminazione puo’ essere giustificata sulla base della religione di un individuo che, secondo la Costituzione della Repubblica Italiana, e’ materia di libera scelta”.

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts