Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Torneranno i prati: il film di Olmi al Palazzo di Vetro

NEW YORK – “Anche quando quei prati tornano a fiorire e nascondono le trincee, la memoria resta: permettendo di non dimenticare, diventa strumento di pace”. Poche parole del Rappresentante Permanente italiano all’Onu Sebastiano Cardi a commento della proiezione al Palazzo di Vetro di “Torneranno i prati”, il film sulla Grande Guerra girato in bianco e nero da Ermanno Olmi e che in anteprima mondiale e’ stato mostrato in quasi cento sedi italiane all’estero tra cui il Palazzo di Vetro.

“In luglio abbiamo commemorato qui l’anniversario con tutti i Paesi che hanno preso parte a quel conflitto. E’ solo naturale presentare qui questo film”, ha detto Cardi accogliendo ambasciatori, addetti militari e funzionari dell’Onu alla proiezione al quartier generale delle Nazioni Unite.

A Roma il film di Olmi e’ stato presentato all’Auditorium di Via della Conciliazione alla presenza del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, e della presiedente dell Camera Laura Boldrini. L’iniziativa e’ nata su impulso della presidenza del Consiglio, della Farnesina e del ministero della Difesa. Il lungometraggio, ambientato sul fronte del Nordest, sull’Altopiano di Asiago alla vigilia della disfatta di Caporetto, e’ ispirato alle vicende dei “recuperanti”, coloro che andavano a recuperare le bombe inesplose dopo il conflitto.

“Torneranno i prati” e’ stato proiettato in contemporanea in quasi cento Paesi da ambasciate, consolati e istituti di cultura, e poi anche per i militari italiani in Afghanistan, Kosovo e Libano.  Come a voler stringere in un unico abbraccio nazioni che per motivi diversi sono state protagoniste di un pezzo di storia che ha segnato l’umanita’ e quelle che ancora oggi sono teatro di conflitti, tutte destinatarie di un richiamo alla pace – di cui il regista italiano si fa portavoce attraverso il film.

“Il mondo è ancora attraversato da tensioni e tormentato da conflitti e focolai, ma nel giorno dell’anniversario dell’armistizio, ricordare ci dà anche la consapevolezza del tragitto compiuto”, ha detto il ministro della cultura Dario Franceschini, all’anteprima romana del film: “Cent’anni fa i ragazzi europei si combattevano in spaventosi corpo a corpo e si sparavano dai reticolati per difendere dei confini”, ha osservato il ministro: “I ventenni di oggi condividono quella straordinaria esperienza di amicizia e conoscenza reciproca rappresentata dall’Erasmus”. (4 novembre 2014)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts