Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Unicef: una app #Imagine per 25 anni Diritti Fanciullo

Cardi, omaggio a Lennon, "mondo diventi uno" per bambini domani

NEW YORK – Un messaggio eterno quello di “Imagine” di John Lennon: come nelle parole della mitica canzone dell’ex Beatle sul sogno di un mondo in pace, “facciamo il possibile che per i bambini di domani il mondo diventi uno”, ha detto nell’Aula dell’Assemblea Generale il Rappresentante Permanente d’Italia Sebastiano Cardi introducendo, come presidente della seconda Commissione, le celebrazioni dei 25 anni della Convenzione dei Diritti del Fanciullo.

Yoko Ono per Unicef, sogniamo con John un mondo per i bambini

Yoko Ono per Unicef, sogniamo con John un mondo per i bambini

L’aula e’ la stessa in cui il 20 novembre 1979 fu ratificata la Convenzione alla base del lavoro dell’Unicef. Per l’occasione l’agenzia dell’Onu per l’infanzia ha “arruolato” decine di celebrità che hanno registrato   la loro versione del brano per una app interattiva, #Imagine, che permette a chiunque di interpretare i versi della canzone e poi postarsi sui social network. L’inizativa non sarebbe stata possibile senza l’imprimatur di Yoko Ono: “Un sogno che sogni da solo puo’ essere un sogno, ma un sogno che due persone sognano insieme e’ una realta”, ha detto l’ottuagenaria vedova di Lennon dal podio dove ogni anno si alternano capi di stato e di governo.

“La Convenzione dei Diritti del Fanciullo ha chiesto a tutti noi di immaginare un mondo migliore per i bambini e di rendere quella visione una realta'”, ha demo il direttore dell’Unicef  Anthony Lake. Per Cardi, “molto ancora resta da fare, e può’ essere fatto, per assicurare che bambini e bambine, gli uomini e le donne di domani,, le future generazioni, possano godere effettivamente dei loro diritti umani in ogni angolo del globo” e la musica “e’ il veicolo migliore per diffondere questo messaggio, perche’ la musica raggiunge tutti, ogni persona in ogni luogo”.

L’Italia si e’ fatta promotrice dell’appuntamento che ha portato al Palazzo di Vetro l’attore Hugh Jackman e Yoko, Bjorn Ulvaeus di Abba e la sensazione pop svedese Laleh, la cantautrice brasiliana Daniela Mercury e Angelique Kidjo con altri ambasciatori di Buona Volonta’ della organizzazione Onu per l’infanzia.
Per l’Unicef questa e’ la piu’ grande campagna della storia. Sia la app che il sito da cui piuo’ essere scaricata www.unicef.org/imagine, includono link per le donazioni.

Hanno partecipato al video interattivo  decine di celebrità: tra queste Kate Perry, Courtney Cox, Idris Elba e Will’i’am. Ognuno di loro intepreta un verso della celebre canzone che diventerà’ in dicembre un remix del Dj francese David Guetta. Canta anche, accompagnato da un coro, il segretario generale dell’Onu Ban Ki moon.

“La Convenzione dei Diritti del Fanciullo ha chiesto a tutti noi di immaginare un mondo migliore per i bambini e di rendere quella visione una realta'”, ha demo il direttore dell’Unicef  Anthony Lake. Per Cardi, “molto ancora resta da fare, e può’ essere fatto, per assicurare che bambini e bambine, gli uomini e le donne di domani,, le future generazioni, possano godere effettivamente dei loro diritti umani in ogni angolo del globo” e la musica “e’ il veicolo migliore per diffondere questo messaggio, perche’ la musica raggiunge tutti, ogni persona in ogni luogo”.

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts