Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Marco Impagliazzo rieletto presidente di Sant’Egidio

ROMA – Marco Impagliazzo è stato confermato Presidente della Comunità di Sant’Egidio con un vasto consenso dai rappresentanti dei diversi nuclei di Sant’Egidio diffusi nel mondo. Professore di storia contemporanea all’Università per stranieri di Perugia, presidente uscente della Comunità, Impagliazzo ha annunciato di voler continuare il suo impegno proprio nella direzione delle 3 “p” (preghiera, poveri, pace) indicate dal Papa e, di fronte alla conoscenza della Comunità nel mondo, acquisita in questi anni, si è detto “impressionato dalla larghezza dei suoi confini e dalle importanti sfide che l’attendono”.

L’elezione di quest’anno riflette infatti la crescita della Comunità, nata a Roma nel 1968 ad opera di Andrea Riccardi e diffusa ormai in tutti i continenti: all’assemblea elettorale, che si è svolta a Roma – in collegamento, via streaming, con numerose città italiane, europee, americane, africane e asiatiche – hanno partecipato 220 delegati.

La Comunità di Sant’Egidio, Associazione Internazionale Pubblica di Laici riconosciuta dalla Santa Sede e da numerosi organismi internazionali tra cui l’Onu e l’Unione Africana, è presente in 73 Paesi del mondo con la partecipazione attiva di oltre 60 mila persone e la collaborazione di migliaia di volontari. Le sue frontiere sono, ovunque, la comunicazione del Vangelo, la solidarietà con i poveri e la costruzione della pace: tra le campagne, quella portata avanti in Europa contro ogni forma di razzismo ed esclusione nei confronti degli immigrati e dei più poveri o , in Africa e in America Latina, contro una violenza urbana sempre più diffusa. Le Comunità di Sant’Egidio, in diversi angoli del mondo, si impegnano in un’opera di sensibilizzazione nei confronti delle fasce più deboli della popolazione, dagli anziani abbandonati ai disabili fino ad una presenza importante nelle prigioni per il miglioramento delle condizioni di vita dei detenuti in Europa, in Africa e altrove. Una rete capillare di “Scuole della Pace” si occupa, in tutti i continenti, di difendere i diritti dei minori, a partire dall’iscrizione all’anagrafe e dalla scolarizzazione. Tra i più progetti più conosciuti, il programma “Dream” per la prevenzione e la cura dell’Aids, che assiste 260 mila persone in 10 Paesi africani.

La costruzione della pace è tra gli obiettivi prioritari perchè “la guerra è la madre di tutte le povertà”. Da questa coscienza è nato, nel corso degli anni, l’impegno in numerose opere di mediazione, da quella più conosciuta, che portò nel 1992 alla pace in Mozambico, a numerosi altri negoziati in diversi continenti. Tra le ultime iniziative, l’appello per “salvare Aleppo” – lanciato da Andrea Riccardi e accolto da importanti adesioni – a favore di un corridoio umanitario che liberi dall’assedio, legato alla guerra civile in corso, la storica città siriana, luogo di secolare coabitazione tra musulmani e cristiani di diverse confessioni. (8 dicembre 2014)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts

1 Comment on Marco Impagliazzo rieletto presidente di Sant’Egidio

  1. gina schiliro // 10/12/2014 at 8:31 am //

    Impagliazzo has been confirmed, and everyone who knows him is sure that the Community of sant’Egidio will continue in his way, that one of love for poors in every part of the heart; may God bless him in his beautifull and difficult work with all the Community

Comments are closed.