Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Ebola: Cooperazione, si rafforza la risposta italiana

ROMA – Grazie alla collaborazione con quattro organizzazioni non governative – Emergency, Cuamm, Dokita ed Engim – si rafforza l’impegno della Cooperazione Italiana nel contrasto all’epidemia di Ebola.

Al termine di una procedura di gara espletata dall’Ambasciata ad Abidjan sono stati approvati progetti umanitari in Sierra Leone per un importo complessivo di 2,5 milioni di euro, la cui realizzazione inizierà nel nuovo anno. Le attività sono volte a rafforzare la capacità di trattamento, di cura e di diagnosi del virus di Ebola da parte delle strutture sanitarie locali, sia nella capitale Freetown (ospedale di Goderich gestito da Emergency), sia in 3 località periferiche del Paese – nei Distretti di Pujehun, Port Loko, e Bombali – dove operano rispettivamente il Cuamm, Engim e Dokita. Parte delle attività saranno rivolte ai pazienti pediatrici, nonché al rafforzamento delle capacità di isolamento delle strutture di accoglienza.

Il piano di interventi rientra nel più ampio impegno della Cooperazione italiana nel contrasto al virus di Ebola, articolato in progetti bilaterali e multilaterali del valore complessivo – a partire dallo scoppio dell’epidemia – di 7,7 milioni di euro.

Oggi il segretario generale dell’Onu Ban Ki moon ha fatto visita a un centro di cura di Ebola in Sierra Leone: “Siete eroi. Avete guardato una minaccia letale e detto: ‘Non abbiamo paura'”: questo l’elogio di Ban agli operatori sanitari dell’unita’ PTS1 di Hastings.  E intanto buone notizie per il medico di Emergency contagiato dal virus in Sierra Leone e in cura allo Spallanzani di Roma: le sue  condizioni cliniche sono ulteriormente migliorate. “Il paziente respira, cammina e si alimenta in autonomia”, si afferma nell’ultimo bollettino medico dell’ospedale romano. (19 dicembre 2014)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts