Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Maryland: governatore commuta pena ultimi quattro in death row

ANNAPOLIS – Si svuota il braccio della morte nel Maryland. Il governatore Martin O’Malley ha commutato in ergastolo la pena degli ultimi quattro condannati a morte che restavano nelle prigioni dello stato. L’annuncio e’ arrivato dopo che, quasi due anni fa, il Parlamento statale, su pressione di O’Malley, ha abolito in Maryland la pena di morte e a tre settimane dalla fine del secondo e ultimo mandato del governatore.

B6N3twCCEAE3SreL’abolizione della pena di morte votata dai parlamentari non aveva valore retroattivo e gli oppositori della pena di morte avevano chiesto fin da allora a O’Malley di commutare le condanne di quei prigionieri nell’ergastolo senza possibilita’ di sconti di pena. Il governatore ha accettato di farlo in seguito al parere del suo ministro della giustizia che lo stato non ha più protocolli che regolano le iniezioni letali.

La situazione del Maryland era inconsueta, ma non senza precedenti: il Connecticut nel 2012 e il New Mexico nel 2009 hanno abolito la pena capitale ma non nei confronti di detenuti gia’ nel braccio della morte. L’annuncio di O’Malley ha chiuso un limbo legale che esiste altrove: in Connecticut qualche mese fa un uomo e’ stato condannato a morte per un delitto commesso prima dell’abolizione della pena capitale.

La decisione del Maryland chiude una fase in cui la pena di morte in America e’ stata in ritirata: sei degli stati abolizionisti hanno cancellato le esecuzioni dai codici tra 2007 e 2013, lo stesso numero che lo ha fatto nei cinque decenni precedenti. E anche se quest’anno non c’e’ stata nessuna abolizione, il governatore dello stato di Washington Jay Inslee ha imposto una moratoria per l’intera durata del suo mandato. In New Hampshire il bando della pena capitale ha mancato di essere approvato per un solo voto di scarto, mentre in California un giudice ha dichiarato incostituzionale il sistema della morte di stato a causa di “ritardi disordinati e imprevedibili” nella sua applicazione. (31 dicembre 2014)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts