Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Crimini ambiente: seminario in marzo a Onu Torino

TORINO – La protezione dell’ambiente e’ una delle principali sfide della nostra epoca. Oggi più che mai il modo in cui se ne affrontano le sfide definirà la sopravvivenza del genere umano. Il cambiamento climatico, i crimini ambientali, l’impatto sullo sviluppo e sui diritti umani sono temi che ogni giorno trovano spazio nel dibattito pubblico. Sono questi i presupposti del nuovo corso sui crimini ambientali organizzato a Torino dall’Istituto delle Nazioni Unite per la Ricerca sul Crimine e la Giustizia (UNICRI).

2732Mentre la popolazione mondiale crescerà da sette a nove miliardi nei prossimi cinquanta anni, siamo sempre più consapevoli del fatto che i problemi relativi alla sicurezza energetica, l’inquinamento atmosferico, la gestione delle risorse naturali, il cambiamento climatico e i crimini contro l’ambiente debbano essere considerati prioritari e trovare risposte adeguate.

Il corso, che si terrà il 30 e il 31 marzo 2015, si rivolge ai giornalisti, a coloro che si occupano di informazione pubblica o che intendono specializzarsi in questo settore, è un’opportunità di incontro tra professionisti dell’informazione ed esperti mondiali.

Esce-il-primo-report-sui-reati-ambientali-in-EuropaIl corso si focalizzerà sui crimini contro l’ambiente, tra questi il traffico illegale delle specie a rischio di estinzione, il contrabbando di sostanze che riducono lo strato di ozono e il traffico illegale di rifiuti tossici. I crimini ambientali, mettono a rischio gli ecosistemi, la biodiversità e le specie, ma al contempo alimentano la corruzione, minano lo stato di diritto e generano profitti per le organizzazioni criminali. Gli autori dei crimini contro l’ambiente non sono riconducibili a un profilo di eco-criminale specifico. Organizzazioni della criminalità transnazionale, bracconieri, persone coinvolte nel trasporto del materiale tossico, grandi multinazioni che vogliono evitare i costi di smaltimento dei rifiuti, questi alcuni tra gli attori coinvolti in questi crimini.

In segnano al seminario esperti mondiali delle principali organizzazioni governative e internazionali che operano in questo settore. In parallelo con questo corso, l’UNICRI sta organizzando la quarta edizione del percorso specialistico sui crimini informatici che si terrà dal 9 all’ 11 aprile 2015 presso il  Campus ONU di Torino. Tra i temi affrontati: lo spionaggio e il terrorismo informatico, le minacce alle infrastrutture, la sicurezza dei dati, le vulnerabilità dell’era digitale e le strategie di prevenzione.

Il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti riconosce l’UNICRI come ente preposto alla formazione professionale continua dei giornalisti. La scadenza per partecipare e’ il 31 gennaio. (6 gennaio 2015)

Click here to download the application form.

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts

1 Trackbacks & Pingbacks

  1. Corso Unicri su crimini ambientali - Fare Ambiente Magazine

Comments are closed.