Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Pena di morte: Wyoming valuta ritorno alla fucilazione

CHEYENNE (WYOMING) – I problemi sul mix dell’iniezione letale che hanno fatto finire il protocollo dell’Oklahoma davanti alla Corte Suprema hanno indotto il Wyoming, uno degli Stati del West che hanno la pena di morte ancora nei codici, a contemplare la possibilita’ del ritorno alla fucilazione.

Una legge approvata dal Senato in gennaio prevede il ritorno del plotone di esecuzione nel caso in cui l’iniezione letale non possa essere somministrata o se dovesse essere giudicata incostituzionale dai giudici di Washington.

Il Wyoming e’ lo stato meno popoloso degli interi Stati Uniti e ha solo una persona nel braccio della morte.  Nello Utah una proposta che ripristina la fucilazione se i farmaci dell’iniezione letale non dovessero essere disponibile va all’esame dei parlamentari locali in questa sessione legislativa mentre in Tennessee il governatore Bill Haslam ha ratificato la possibilita’ di tornare alla sedia elettrica.

Lo Utah aveva abolito le esecuzioni per fucilazione nel 2004 ma coloro che erano già stati condannati in quella data hanno conservato il diritto di scegliere come lasciare questo mondo, se con il plotone o con l’iniezione letale. Questo ha permesso nel 2004 Ronnie Lee Gardner, 49 anni, di essere fucilato nel carcere di Salt Lake City dopo 25 anni nel braccio della morte. (25 gennaio 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts