Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Ucraina: da Italia solidarieta’ e aiuti via Croce Rossa e UNHCR

ROMA – 200 mila euro per interventi multilaterali alla luce della grave crisi umanitaria provocata dagli scontri in corso nell’Est dell’Ucraina: questo il contributo disposto dalla Direzione Generale della Cooperazione, piccolo ma concreto segnale di attenzione e di solidarieta’ nei confronti del popolo ucraino.

Il contributo italiano – che riscontra positivamente l’appello lanciato ieri dal Presidente della Commissione UE, Juncker volto a mobilitare maggiori risorse a favore dell’Ucraina – mira ad alleviare le sofferenze della popolazione gravemente colpita dall’escalation delle violenze nel Paese, che hanno finora causato circa un milione di sfollati interni, mentre ammonta a 1,4 milioni il numero delle persone bisognose di assistenza.

Nello specifico, il sostegno italiano verra’ veicolato attraverso il Comitato Internazionale della Croce Rossa (CICR) e l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR), attraverso due contributi multilaterali di emergenza pari a 100.000 euro ciascuno.

Il finanziamento a favore del CICR permettera’ di sostenere il piano di emergenzadel Comitato nel Paese per il 2015, che include attivita’ di prima assistenza svolte di concerto con la Croce Rossa ucraina e le Autorita’ locali. Grazie anche ai fondi italiani, il CICR effettuera’ la distribuzione di beni alimentari, kit per l’igiene, forniture mediche e materiali da costruzione ai residenti e agli sfollati ospitati nelle regioni di Lugansk e Donetsk. Sono previste inoltre attivita’ di advocacy per il rispetto del Diritto umanitario internazionale, interventi di riunificazione familiare ed attivita’ di assistenza a favore dei detenuti nelle localita’ di Zaporizhia, Odessa, Poltava, Kharkiv, Mariupol, Kiev e Donetsk.

Il contributo italiano a favore dell’UNHCR mira invece a sostenere le attività’ realizzate dall’Agenzia Onu nel quadro del piano di risposta strategico 2015 delle Nazioni Unite e potra’ essere utilizzato per sostenere le attivita’ che l’Alto Commissariato sta realizzando soprattutto nella Regione di Donetsk per la distribuzione di beni di prima necessita’ per l’inverno e per attivita’ di protezione.

(28 gennaio 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts