Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Settore privato e cooperazione: un seminario con Link 2007 alla Farnesina

ROMA – Il ruolo del settore privato nella cooperazione internazionale, il partenariato con le organizzazioni non governative  (Ong) e il contributo in tal senso offerto dalla legge 125 del 2014 di riforma della Cooperazione:  se ne e’ discusso oggi alla Farnesina nel corso di un seminario promosso dalla rete di Ong Link 2007, in collaborazione con la Direzione generale per la Cooperazione allo sviluppo  (Dgcs) del ministero degli Esteri.

L’ incontro, che e’ stato moderato dal presidente di Link 2007, Paolo Dieci, ha visto la partecipazione, tra gli altri, del viceministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, Lapo Pistelli, il direttore generale della Cooperazione italiana allo sviluppo, Giampaolo Cantini, e il capo della direzione Crescita sostenibile e sviluppo di Europe Aid, Roberto Ridolfi, oltre ad esponenti del mondo imprenditoriale e finanziario e delle Ong.  Numerose e di prestigio le adesioni al workshop: hanno confermato la partecipazione, tra gli altri, Abi, Confindustria, Confartigianato, LegaCoop, Enel, Finmeccanica, Ferrero, Gruppo Trevi, Fincantieri, Fiat Chrysler.

“Il 2015 e’ un anno importante per i temi dello sviluppo per via di alcune scadenze internazionali, tra cui la Conferenza internazionale sul finanziamento allo sviluppo di Addis Abeba, i negoziati per la nuova Agenda di sviluppo post 2015 e la Conferenza sul clima di Parigi”, ha dettoPistelli: . “Uno dei temi nuovi dell’Agenda post 2015 sara’ proprio il riconoscimento del settore profit come uno dei soggetti della cooperazione, un tema che e’ stato recepito nella legge 125”, che stabilisce i principi e le finalita’ cui i soggetti profit devono adeguarsi per poter “sedere al tavolo della cooperazione”. L’ approvazione della riforma della cooperazione – ha osservato Pistelli – e’ stato il principale risultato raggiunto sul piano interno:  all’ approvazione del decreto attuativo sull’ istituzione del Consiglio nazionale per la cooperazione seguira’ a breve quella del decreto che istituira’ la nuova Agenzia.

“L’ impressione e’ che questa legge stia facendo emergere enormi potenzialita’. La legge configura per ciascuno dei soggetti un ruolo ancora da scoprire e seminari come questo servono a capire come compiere questo cammino insieme”, ha spiegato Pistelli. Come sottolineato dal direttore generale Cantini, il tema del ruolo del settore privato nel sistema della cooperazione e’ stato uno dei quattro pilastri fondamentali del semestre italiano di presidenza dell’ Ue nel settore sviluppo.

“Grazie alla forte carica politica e all’ impegno decisivo in prima persona del viceministro Pistelli abbiamo portato a casa risultati importanti, coronati nel Consiglio Sviluppo di dicembre, che ha colmato un vuoto a livello europeo”, ha spiegato Cantini. Quanto alla riforma della Cooperazione e al ruolo che essa puo’ ricoprire in vista di un maggior coinvolgimento del settore privato nel sistema della cooperazione, il direttore ha ricordato che l’ Italia puo’ vantare “una vasta esperienza” nei paesi in via di sviluppo, grazie anche al ruolo cruciale svolto dalle cooperative.

Per il rappresentante di Link 2007 Nino Sergi, l’incontro di oggi ”vuole dare avvio ad un rapporto di maggiore conoscenza e fiducia reciproca tra Ong e settore privato, nel rispetto dei principi stabiliti dalla legge 125. Costruire delle sinergie – ha aggiunto – richiede che si giochi a carte scoperte e per attuare le disposizioni della nuova legge si possono utilizzare le Linee guida dell’Ocse destinate alle imprese multinazionali come quadro di riferimento obbligatorio: esse rappresentano infatti il consenso dei Paesi Ocse, tra cui Italia, e contengono un esplicito riferimento ai principi guida dell’Onu su imprese e diritti umani”.

(4 febbraio 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts