Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

UNIFIL: incontro ‘tripartito’ con Libano e Israele dopo ritorno alla calma

NAQOURA (LIBANO MERIDIONALE) – Il ritorno alla calma e alla stabilita’ nell’area di operazioni della forza UNIFIL e’ stato il tema centrale dell’incontro che oggi ha visto impegnati nel periodico appuntamento cosiddetto ‘tripartito’ gli alti rappresentanti delle forze armate libanesi (LAF) e delle forze di difesa israeliane, con il coordinamento del generale Luciano Portolano, capo missione e comandante militare dei caschi blu nel Libano meridionale.

Libano e Israele non hanno relazioni diplomatiche e l’incontro ‘tripartito’ rappresenta l’unica possibilita’ riconosciuta dai due Paesi per  la discussione di temi di vitale importanza per il mantenimento della cessazione delle ostilita’ e per trovare soluzioni di comune accordo su contenziosi aperti lungo la Blue Line.  L’appuntamento periodico si e’ svolto stavolta a pochi giorni dal grave incidente del 28 gennaio scorso quando la reazione dell’artiglieria di Israele dopo l’attacco di Hezbollah a un convoglio militare dello Stato ebraico ha provocato la morte di un casco blu spagnolo. Nello scontro a fuoco sono morti anche due soldati di Israele.

I partecipanti hanno discusso anche argomenti di particolare rilevanza per l’implementazione della Risoluzione 1701 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, tra cui lo stato dell’arte del processo di visualizzazione sul terreno della Blue Line attraverso il concordato posizionamento dei pilastri “Blue Barrels”, le violazioni, aeree e terrestri, e il ritiro delle forze armate israeliane dal nord di Ghajar. Portolano ha riferito il messaggio di profonda preoccupazione del segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon per il grave deterioramento delle condizioni di sicurezza, invitando le parti ad astenersi da ogni tipo di azione che possa destabilizzare l’area.

Portolano ha detto che la situazione attualmente e’ stabile e sotto controllo. Unifil ha infatti intensificato il controllo dell’area di operazioni, orientando il proprio sforzo lungo la Blue Line, soprattutto nel settore est e nell’area di Sheeba e a sud dell’area di operazioni marittima. Sono state incrementate le pattuglie a piedi nei centri urbani e le attivita’ condotte in stretto coordinamento con le LAF per il controllo di aree potenzialmente idonee o gia’ utilizzate per il lancio di razzi.  (4 febbraio 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts