Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Mutilazioni genitali femminili: la Spagna rafforza le sue leggi

MADRID – La Spagna ha ulteriormente rafforzato la sua posizione contro le mutilazioni genitali femminili rendendo obbligatoria, al momento di lasciare il paese,  una dichiarazione scritta nella quale la persona originaria di nazioni dove si pratica, si impegna a  non farla subire alle proprie figlie una volta in patria.

Nella dichiarazione, alla vigilia della Giornata Mondiale contro le MGF, si afferma: ”Mi impegno a prendermi cura della salute della minore di cui sono responsabile, a evitarle la mutilazione genitale, e a presentarmi per una visita di controllo al ritorno dal viaggio”.

Il ministero della Salute stima che ”circa 17 mila bambine corrono il rischio di restare vittime delle mutilazioni genitali” e che nel paese iberico attualmente vi siano 57 mila donne mutilate. La preoccupazione di Madrid non è tanto che le donne restino vittime della pratica in Spagna, quanto che i parenti utilizzino i normali viaggi in patria per farle operare.   In passato numerosi giudici spagnoli hanno già impedito alle minori di uscire dal paese ritirando loro il passaporto, nel timore di una passibile pratica MGF. (5 febbraio 2015).

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts