Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Mutilazioni genitali femminili: Gentiloni, per Italia e’ battaglia civilta’

ROMA – Per l’Italia quella contro le mutilazioni genitali femminili “e’ una battaglia di civilta’ da combattere con le armi della sensibilizzazione e dell’informazione”. Lo ha detto il Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Paolo Gentiloni nella giornata internazionale sulla lotta contro una pratica che “mette a a rischio la salute delle donne ed e’ il risultato di condizionamenti sociali e culturali”.

Educazione e sensibilizzazione che passano attraverso l’Onu  dove “l’Assemblea Generale ha adottato per consenso due risoluzioni storiche nel 2012 e nel 2014, che definiscono le MGF un abuso irreparabile e irreversibile che viola i diritti umani di donne e ragazze”.  Per Gentiloni e’ motivo di soddisfazione che  “proprio i Paesi dove le MGF sono ancora praticate siano stati i promotori delle due Risoluzioni all’ONU”. In entrambi i casi – ha sottolineato il Ministro – l’Italia ha avuto “un ruolo determinante nell’azione che ha coinvolto le società civili, le Organizzazioni Internazionali e i Paesi maggiormente colpiti”.

Da molti anni, del resto, l’Italia è in prima linea nell’azione di contrasto “e porta avanti questa lotta anche sul piano interno con una legislazione molto avanzata”, ha detto Gentiloni. Oggi, di nuovo, le Rappresentanze Permanenti d’Italia alle Nazioni Unite a New York e Ginevra tornano in campo co-organizzando due eventi di sensibilizzazione, assieme ad un ampio gruppo interregionale di Paesi e agli organi e alle agenzie dell’ONU maggiormente impegnate “E’ essenziale – ha osservato Gentiloni – proseguire con attività di sensibilizzazione e formazione e con iniziative contro la violenza di genere e le pratiche discriminatorie, per aumentare la consapevolezza nelle popolazioni dell’ingiustizia e pericolosità di tale pratica”. (6 febbraio 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts