Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Mediterraneo di morte: Gentiloni, più soldi e mezzi per Triton

ROMA – La Ue sta facendo troppo poco per salvare vite nel Mediterraneo. “Chiediamo all’Unione europea di fare molto di più per Triton. Il costo di questa missione è di 3,9 milioni di euro al mese, ma è evidente che serve altro”, ha detto a Vincenzo Nigro di Repubblica il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni.

“Il più grande spazio economico del mondo non può spendere così poco per una emergenza umanitaria considerata da tutti intollerabile”, ha detto il titolare della Farnesina osservando che proprio per questo l’Alto Rappresentante per la Politica Estera Ue Federica Mogherini ha già convocato una riunione di tutti i commissari Ue che hanno voce in capitolo. “Mi auguro sia l’inizio di una fase nuova”, ha detto il ministro degli Esteri: “Sia chiaro – spiega poi – non basta moltiplicare l’impegno umanitario. Il premier Renzi ha sollevato il tema al Consiglio Europeo partendo dalla necessità di stabilizzare la Libia”.

“Il punto – precisa – non è la differenza tra Mare Nostrum e Triton”, visto che la prima si estendeva fino a 50 miglia, l’altra a 30 ma la Libia dista 200/300 miglia, e l’obbligo di soccorso in mare vale in entrambi i casi: “Sono le risorse in campo a fare la differenza”, per la “qualità e quantità dei
mezzi navali e aerei impiegati” e “questo non deve essere un problema solo italiano”.

L’intervento, è la posizione italiana, “deve andare oltre l’emergenza risalendo ai paesi di transito”, fino “ai paesi di origine”, dove “questo terribile viaggio inizia”.

Dati alla mano, Gentiloni ha osservato che dei 278 mila migranti irregolari
che nel 2014 sono arrivati in Europa, 170 mila sono arrivati in Italia e di questi ben 142 mila dalla Libia. “Alcuni hanno calcolato che in questa fase il traffico dei migranti in Libia rende addirittura il 10 per cento del Pil del paese”. (13 febbraio 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts