Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Libia: Riccardi (Sant’Egidio) propone ruolo Prodi

NEW YORK/ROMA – Andrea Riccardi, il fondatore della Comunita’ di Sant’Egidio, propone Romano Prodi come mediatore Onu per la Libia accanto allo spagnolo Bernardino Leon. “L’Italia ha una responsabilità. Una personalità come Prodi, con largo mandato internazionale, mostrerebbe una ferma volontà di agire”, scrive Riccardi in una “opinione” sul Corriere della Sera. Giornale che oggi, assieme al Sole 24 ore, ha fatto il nome del professore al fianco di Leon.

A favore dell’ex presidente del Consiglio, che di fatto si è già detto disponibile all’incarico, ci sono, secondo i due media italiani, la grande esperienza internazionale e la profonda conoscenza della complicata situazione nordafricana. “Si aprirebbe un percorso difficile ma con tante opzioni possibili”, scrive Riccardi sul Corriere.

Due giorni fa lo stesso Prodi si era dichiarato “a disposizione del Paese e della pace”. In una intervista a Rai News 24, l’ex inviato Onu per il Sahel aveva aggiunto: “Non so perché, sulla richiesta del governo libico di essere io il mediatore con la comunità internazionale, non sia stato effettivamente coinvolto”.

Sul possibile intervento della comunità internazionale, l’ex premier aveva detto “no alla guerra”, a meno che non sia esperito “ogni tentativo di dialogo”.  E poi: “Quando si vuole agire in un Paese, bisogna conoscere tutta la complessità della situazione e le conseguenze delle azioni”. Secondo Prodi, “la questione libica è il prodotto della mancanza di dialogo tra popoli”.

Il nome di Prodi, come protagonista di quel “raddoppio di sforzi” auspicato dal premier Matteo Renzi, e’ stato fatto anche dall’Unione islamica in Italia, il cui presidente e’ il libico Mansur Tantush: “L’Italia ha un ruolo molto importante in questo momento, di agire politicamente” mentre una azione di peacekeeping sponsorizzata dall’Onu” significherebbe “la divisione della Libia automaticamente. In Italia per Tantush “c’è un uomo che potrebbe dare una mano concreta all’Onu per risolvere il problema Libia: il professore Prodi. Penso che, in questo momento, sia l’unica persona che possa risolvere la questione libica, perché è un personaggio molto conosciuto in Africa. Non dimentichiamo che la questione Libia è Africa, non è solo italiana”.

 

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts