Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

TLC: Segretario generale ITU a Roma, apprezzamento ruolo Italia

ROMA – Prima visita in Italia e in un Paese Occidentale del nuovo segretario dell’ITU (Organizzazione Internazionale per le Telecomunicazioni) Houlin Zhao. Nel corso dell’incontro al Ministero dello Sviluppo Economico con il sottosegretario alle comunicazioni Antonello Giacomelli, Zhao ha espresso “profondo apprezzamento per la serietà con cui il governo italiano sta lavorando alla soluzione dei problemi di interferenze con i paesi confinanti e per l’approccio pragmatico sulla Internet governance dimostrato durante il Semestre”.

Il rappresentante dell’agenzia dell’Onu che si occupa di tecnologie dell’Informazione e della comunicazione (che quest’anno compie 150 anni) ha particolarmente apprezzato la decisione del governo di intervenire sui casi conclamati di interferenze con i paesi confinanti (Croazia, Slovenia, Francia, Malta) con l’esclusione dalla pianificazione e la conseguente liberazione delle frequenze in modo definitivo entro il 30 aprile 2015. Contestualmente sono stati svolti incontri bilaterali con i paesi confinanti e aperti tavoli tecnici anche con i soggetti interferenti/interferiti per compatibilizzare gli impianti. Con la Legge di stabilità, poi, è stata prevista la pianificazione di frequenze attribuite a livello internazionale all’Italia e attualmente non assegnate ad operatori di rete nazionali per la messa a disposizione alle tv locali.

“Contiamo di eliminare definitivamente un problema che abbiamo trovato e che ci ha preoccupato perché ha complicato le relazioni con gli stati vicini” ha confermato Giacomelli al segretario dell’ITU.

La tematica delle telecomunicazioni (e in particolare quello sulla governance internazionale di Internet) ha un’importanza strategica per lo
sviluppo sia dei paesi industrializzati che dei Paesi in via di sviluppo, anche se il ruolo dell’ITU, che ha sede a Ginevra, non è visto in modo uniforme: alcuni Paesi come gli Stati Uniti non vorrebbero lasciargli troppo spazio, altri come i
Paesi in via di sviluppo spingono perché l’esercizio venga ricondotto in
ambito ONU.

Il dibattito è complicato: significativo e’ comunque il fatto che Zhao abbia scelto Roma come prima visita  in una capitale occidentale, a sottolineare il ruolo che è riconosciuto all’Italia e che l’Italia puo’ svolgere in nel settore della governance e delle Tlc in generale. Il Semestre di Presidenza Italia della UE – ricorda il comunicato del ministero dello sviluppo economico – ha sancito che l’Europa agirà come un unico soggetto politico nel processo di riforma di ICANN che si è aperto nel 2014 e si concluderà nel 2015. (25 febbraio 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts