Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Pranzo in famiglia: annunciati vincitori premio con Jamie Oliver

BRUXELLES –  Ari Vitikainen, con “Khauchi Papa, un pasto speciale sugli altopiani del Laos”, Breech Asher Harani, dalle Filippine, con la “Zuppa al lume di candela” e Darine Ndihokubwayo, la cui immagine dei bambini di strada del Burundi mentre mangiano il pasto della domenica, sono i tre vincitori del concorso fotografico “Un pasto in famiglia” organizzato da Wfp e Unione Europea con lo chef e attivista Jamie Oliver nella giuria.

I nomi dei vincitori stati annunciati dal Direttore Esecutivo del Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite (WFP), Ertharin Cousin, e dal Commissario europeo per gli Aiuti Umanitari e la Gestione delle Crisi, Christos Stylianides. Il concorso era stato lanciato allo scopo di sensibilizzare il pubblico sull’importanza del ‘pasto in famiglia’ e sul suo ruolo nel raggiungimento dell’obiettivo ‘Fame Zero’.

Parlando al Parlamento europeo, dove ha anche inaugurato la mostra fotografica Pasto in famiglia – Cosa ci unisce? Cousin ha elogiato la capacità dei fotografi di sottolineare l’importanza del cibo e della nutrizione nella vita di tutti i giorni e il ruolo che le famiglie svolgono nel raggiungimento dell’obiettivo di abbattimento totale della fame che le nazioni Unite hanno messo al centro, tra l’altro, della loro partecipazione a EXPO.

“Queste fotografie sono fonte d’ispirazione perché mostrano il ruolo semplice ma potente che riveste in ogni paese e in tutte le culture del mondo il sedersi e mangiare assieme in famiglia. Non tutti nel mondo possono farlo – 805 milioni di persone non hanno cibo nutriente a sufficienza per condurre una vita sana e attiva. Per questo motivo, il WFP e i suoi partners lavorano con l’Unione Europea per eliminare la fame e la malnutrizione cronica nel mondo”, ha detto Cousin.

cousin_3_defLa mostra e il concorso fanno parte di una campagna lanciata lo scorso anno dal WFP e finanziata dal Dipartimento per gli Aiuti Umanitari e la Protezione Civile della Commissione Europea (ECHO) con l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini europei sull’assistenza alimentare che il WFP e l’Unione Europea forniscono alle famiglie vulnerabili nel mondo sottolineando come la fame può essere eliminata nell’arco delle nostre vite.

“Mi congratulo con i tre vincitori del concorso fotografico”, ha dettto il Commissario Stylianides. “I loro contributi visivi aiutano ad aumentare la consapevolezza sulla realtà quotidiana delle madri e dei padri nelle crisi umanitarie, sui loro sforzi per provvedere alle proprie famiglie. Nei momenti in cui non hanno la possibilità di procurarsi sufficiente cibo per rimanere in salute e permettere ai propri figli di crescere e svilupparsi al massimo delle potenzialità, la partnership WFP-UE è stata in grado di aiutarli”.

Jamie Oliver winner 1In una dichiarazione rilasciata a conclusione del suo ruolo di giudice per il concorso, lo chef e attivista Jamie Oliver ha detto: “Lo scatto pieno di colore di Ari dal Laos è un meraviglioso esempio di quanto possa essere importante e divertente preparare e condividere il pasto con i propri cari. Un pasto in famiglia potrebbe sembrare una delle cose più basilari al mondo, ma è facile dimenticarsi che non si tratta di una cosa scontata e che ci sono molte persone che fanno fatica ad averlo. È una questione importante, e spero che questo concorso contribuisca ad accrescerne la consapevolezza”.

photo_competition1Il fotografo Chris Terry, a cui il WFP ha commissionato il compito di scattare foto per la mostra al Parlamento, ha detto: “L’immagine di Breech della famiglia intenta a consumare il proprio pasto a lume di candela, durante un’interruzione di corrente, possiede intimità e calore affascinanti. Cattura chi la guarda, enfatizzando il bisogno umano di raccogliersi intorno alla luce, in compagnia, mentre si condivide un pasto”.

photo_competition2Darine Ndihokubwayo ha vinto nelle votazioni del pubblico: “Questa vittoria – ha detto – andrà a tutti gli orfani del Burundi che non sono abbastanza fortunati da avere una famiglia con cui condividere il proprio pasto quotidiano”.

Le foto dei tre finalisti  (http://familymeal.eu) saranno incluse nella mostra itinerante ‘Pasto in famiglia’ del WFP e dell’Unione Europea, che toccherà diversi paesi europei  fino a novembre 2015. (26 febbraio 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts