Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Immigrazione: sull’FT il dramma dei barconi nel profilo di un soccorritore

LONDRA – Nel giorno in cui Lega e Casa Pound scendono in piazza contro l’immigrazione,  il Financial Times racconta dramma dei barconi nel Mediterraneo attraverso il profilo di un soccorritore: si chiama Antonello Fava ed e’uno degli 11.000 italiani della Guardia Costiera che ogni giorno pattugliano una supericie del Mediteraneo grande quanto l’Italia. “Il tenente Fava parla con la voce ferma e misurata che ti aspetti da un soldato, tranne quando descrive le scene piu strazianti dei suoi 13 anni di vita militare a guardia delle acque del canale di Sicilia”, scrive il quotidiano della City che ha intervistato a Bari il 35enne militare italiano per la rubrica “Person in the News”.

Uno di questi interventi ha fatto si che il tenente Fava entrasse nel radar di papa Francesco durante una recente udienza in Vaticano per una delegazione della Guardia Costiera in Vaticano. Prima di incontrare il pontefice, Fava era uno sconosciuto che la vigilia di Capodanno aveva lasciato la moglie incinta a casa per imbarcarsi in una nuova missione di soccorso. “La scena a cui era andata incontro era da film, racconta l’FT: “Ci avevano detto che c’erano problemi a bordo. L’operazione ci ha costretto a fare qualcosa di difficilissimo e pericoloso perche’ in quel momento non c’era altra soluzione”.

L’obiettivo quella notte era un mercantile battente bandiera moldava carico di 800 migranti per lo piu’ dalla Siria. Potevano esserci a bordo scafisti armati, il mare era in tempesta con onde alte in alcuni punti da cinque a sei metri. Tre italiani tra cui il tenente Fava atterrarono in elicottero sul ponte “non senza difficolta’, non c’era molto tempo”. In realta’ gli scafisti se ne erano andati, lasciando i comandi bloccati a otto, nove nodi e in rotta di collisione con la costa.

Fava e i colleghi ripresero il controllo della nave e la condussero in porto. Se non fossero intervenuti ci sarebbe ststa una “immane tragedia umana” nell’arco di 20 minuti, ha spiegato il militare. Fava, secondo stime del ministero dell’interno, ha contribuito a salvare parecchie centinaia dei 37.580 migranti soccorsi l’anno scorso. “Parliamo con loro mentre li riportiamo a riva, ascoltiamo le loro storie, ma ancora non riusciamo a capire cosa li induca a questi viaggi spesso sucidi”.

La storia del tenente Fava va al cuore del dibattito sull’immigrazione in Europa e che in Italia suscita umori partucolarmente divisi, osserva il FT, anche a causa della posizione del paese sulla linea del fronte con 7.600 chilometri di coste. Le agenzie che si occupano di profughi mettono in guardia che una confluenza di fattori – inverno mite, crisi umanitarie e guerre in Libia e Siria – potrebbero rendere la primavera ancora piu’ letale. In Italia c’e’ chi sostiene che, dopo la chiusura di Mare Nostrum e la dimostrata insufficienza di Triton, il coraggio di uomini come il tenente Fava pronti a rischiare la vita per salvare migranti altro non fa che alimentare il flusso dei migranti. Intanto la retorica anti-immigrati sta prendendo piede: oggi la Lega e’ scesa in piazza a Roma mentre i sondaggi mostrano che Matteo Salvino, il leader xenofobo del partito, e’ il personaggio politico più popolare dopo Matteo Renzi.

Il tenente Fava non si lascia trascinare in politica. All’FT spiega di esser entrato nella Guardia Costiera perche univa le sue passioni: stare con la gente e il mare. Ogni volta che parte per una missione Fava pensa a chi ha lasciato a casa: “La famiglia e’ importante perche’ alla fine di giorni e mesi di lavoro, anche se non capiscono, ti appoggiano”. (28 febbraio 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts