Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Donne: Debutta all’Onu campagna anti-violenza #ThingsMenDo

NEW YORK – Cinque uomini, cinque storie che portano i protagonisti a un passo da un atto di violenza contro una donna. Debutta all’Onu la campagna del Dipartimento per le Pari Opportunita’ #THINGSMENDO: una iniziativa che rompe con il modo con cui finora erano state affrontate in Italia le operazioni di sensibilizzazione contro la violenza nei confronti delle donne.

“Finora il linguaggio usato era destinato soprattutto alle donne. Stavolta il target sono uomini e ragazzi”, ha detto l’onorevole Giovanna Martelli presentando alle delegate della Commissione sullo Stato delle Donne in corso al Palazzo di Vetro una iniziativa che sceglie di affrontare la violenza non come un fenomeno fuori dall’ordinario, un atto estremo, ma punta i riflettori su quel che accade prima di quell’atto e sulla cultura ordinaria all’interno del quale l’atto di volenza nasce ed e’ permesso. “Una cultura che appartiene a tutti gli atteggiamenti e comportamenti di uomini e di governi ad ogni eta’ e in ogni tipo di relazione”, ha detto la Martelli.

Ed ecco dunque Davide (attacco), Nicola (in porta), Riccardo (sostituzioni), Massimo (a gamba tesa), Paolo (perdere). Il linguaggio e’ quello familiare, del gioco del calcio. Le situazioni, di ormai ordinaria amministrazione: una ragazza che non ti vuole, la moglie che fa più carriera di te, un figlio neonato che ti ruba il posto, la gelosia dell’amica del cuore, una separazione. Il progetto FIVE MEN, finanziato dalla Commissione Europea attraverso il programma PROGRESS e dal Dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio, è stato ideato con l’obiettivo generale di promuovere e diffondere un messaggio chiaro sulla tolleranza zero per tutte le forme di violenza contro donne e ragazze.

B_1ZKXtWYAAXgEx.jpg-large“L’obiettivo principale – ha spiegato la Martelli nel corso di un evento organizzato dalla Rappresentanza Permanente dell’Italia all’Onu – è quello di abbandonare rappresentazioni di donne come vittime deboli maltrattate, e mostrare l’altra faccia del problema: il comportamento sbagliato degli uomini che sono loro vicini”.

Il messaggio della campagna, veicolata sul sito web anche in inglese sul sito www.cosedauomini.eu,  e’ pertanto più complesso e innovativo: “Non si punta l’indice contro gli uomini violenti, trasmettendo messaggi di condanna o repressione. Si cerca invece non dividere il mondo tra uomini buoni e cattivi, uomini che difendono le donne e uomini che le maltrattano. Per liberare gli uomini dagli stereotipi si propongono modelli di comportamento alternativi non solo più giusti verso le donne, ma più gratificanti anche per loro”. (11 marzo 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts