Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Gentiloni a Ban: impegno italiano per lo Staff college di Torino

(di Francesca Morandi) TORINO- Il segretario generale delle Nazioni Unite Ban Ki Moon e il ministro degli esteri e della cooperazione internazionale, Paolo Gentiloni, hanno rinnovato venerdì un protocollo d’intesa che rafforza l’impegno italiano a favore dello Staff College, la scuola dei quadri dell’Onu che ha sede a Torino, prevedendo d’ora in poi un finanziamento annuale di 500mila euro. La cerimonia si è tenuta a Palazzo di Città, nella Sala dei Marmi, a conclusione del Seminario annuale riservato agli alti dirigenti dell’Onu (Annual U.N. Retreat 2015) e presieduto da Ban Ki Moon.

Nel suo intervento Ban ha sottolineato come “questo generoso contributo da parte del governo italiano ci consentirà di aumentare ancora di più l’importanza del centro che è il cuore dell’apprendimento e della formazione del personale delle Nazioni Unite”. Citando anche il “contributo” dell’Italia nelle operazioni internazionali di peacekeeping, come in Libano, il segretario generale ha affermato di “contare su questo impegno continuo perché l’Onu e l’Italia possano costruire un mondo di pace”. Ban Ki Moon ha rinnovato inoltre il suo cordoglio “a Torino e ai suoi cittadini, vittime di un atto terroristico”, in riferimento all’attentato jihadista di mercoledì contro il museo Bardo di Tunisi. “Voglio unirmi a questo lutto ed esprimere la vicinanza ai familiari delle vittime, ha aggiunto.

download (1)Soddisfazione per l’intesa è stata espressa anche dal sindaco di Torino Piero Fassino che ha ringraziato l’Onu “per l’attenzione con cui ha sempre guardato a Torino e favorito l’attività del Campus considerato di importanza strategica”. Infine il ministro degli Esteri Gentiloni ha sottolineato che l’accordo sottoscritto “testimonia quanto l’Italia e l’Onu considerino di importanza strategica questo centro. Lo Staff college è importante sia per quanto sta facendo oggi, ma anche per le sue potenzialità di crescita”.

A margine della sigla del protocollo, il ministro Gentiloni è tornato a parlare della sfida posta dal terrorismo, annunciando che sabato “ci sarà un incontro bilaterale con i ministri degli esteri e della difesa francesi in Normandia”.  “Una delle ipotesi potrebbe essere quella di organizzare una conferenza internazionale per sostenere attraverso donazioni e investimenti la Tunisia”, ha detto il titolare della Farnesina. “La Tunisia ha avuto un’esperienza di avanguardia dal punto di vista democratico e quindi è un paese a cui dobbiamo qualcosa, nonostante il lutto che ci ha colpiti come italiani”.

Nel capoluogo piemontese si sono tenuti i lavori dell’annuale convegno “UN Retreat 2015”, organizzato dallo Staff College di Torino.  Sviluppo, pace, ambiente, sicurezza, giustizia e diritti umani sono stati i temi al centro dei lavori dell’incontro torinese dell’Onu. (20 marzo 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts