Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Consiglio Sicurezza proroga UNSMIL, mantiene embargo armi

NEW YORK – Due risoluzioni sulla Libia sono state adottate all’unanimità dal Consiglio di Sicurezza: la prima proroga di sei mesi il mandato di UNSMIL fino al 15 settembre e appoggia il piano di riconciliazione nazionale del rappresentante speciale Bernardino Leon confermando le sanzioni tra cui l’embargo delle armi, mentre la seconda condanna gli atti terroristici dell’Isis e dei gruppi affiliati dopo la decapitazione di 21 egiziani tra cui 20 cristiani copti ripresa in un video girato sulle sponde del Mediterraneo.

La revoca dell’embargo era stata chiesta dai libici di Tobruk e bloccata da otto membri del Comitato per le sanzioni del Consiglio nella considerazione che il Libia ci sono gia’ troppe armi. La risoluzione si limita a chiedere al Comitato delle sanzioni di “valutare rapidamente” la richiesta di esenzione. Un recente rapporto di una commissione di esperti dell’Onu aveva giudicato “quasi inesistente” le capacita’ della Libia di controllare il flusso di armamenti.

Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione internazionale ha accolto con particolare favore l’adozione all’unanimità da parte del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite delle risoluzioni. “L’azione del Consiglio di Sicurezza testimonia la presa di coscienza della Comunità Internazionale della necessità di una rinnovata e decisa azione per risolvere la crisi libica attraverso il dialogo politico e prevenire l’avanzata del terrorismo”, si legge in un comunicato che precisa come da tempo l’Italia sostiene che in Libia la situazione di sicurezza e gli sviluppi politici non possono essere affrontati separatamente: “Le due risoluzioni adottate ieri a New York confermano questo approccio”.

Le divisioni politiche tra le parti libiche rischiano di avvantaggiare gruppi terroristici come Daesh ponendo serie sfide alla sicurezza dell’intera regione, afferma la Farnesina, mentre il governo di unità nazionale, obiettivo del processo di dialogo politico facilitato dalle Nazioni Unite, rappresenta la migliore possibilità per la Libia di superare la crisi e aprire la strada ad un percorso di stabilizzazione. A tale fine l’Italia sostiene gli sforzi dei Paesi della regione nella lotta contro il terrorismo come previsto dalla seconda risoluzione approvata ieri dal Consiglio di Sicurezza. (27 marzo 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts