Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Libia: Gentiloni a FT, fianco sud esposto, deve essere priorita’ UE

LONDRA/ROMA – L’Europa rischia di sottovalutare a suo rischio e pericolo le minacce del suo fianco sud mentre la crisi ucraina domina l’attenzione e risveglia vecchie abitudini della Guerra Fredda: lo ha detto il ministro degli Esteri Paolo Gentiloni in una intervista al Financial Times.

“Siamo troppo preoccupati da quanto succede ai nostri confini nord orientali a causa della narrativa forte e perfettamente comprensibile del ventesimo secolo”, ha detto Gentiloni nell’intervista con James Politi e Alex Barker del quotidiano della City: “Ma se pensiamo a immigrazione, terrorismo, conflitti religiosi, povertà, ed ai rischi conseguenti per le nostre società, non direi che ciò che accade ai confini meridionali è più importante, ma certamente non lo è di meno”. Per Gentiloni “l’area dal Mali al Pakistan è una vera sfida per l’Europa e deve essere trattata con lo stesso livello di priorità”.

Centrale nell’intervista, la crisi libica: l’Italia appoggia il dialogo facilitato dall’Onu ma “il successo e’ difficile” e il tempo stringe. Secondo Gentiloni e’ “probabilmente questione di settimane” prima che la strada Onu perda fiato, ma il ministro degli Esteri non ha voluto porre scadenze alla mediazione: “Potrebbero dare un alibi a qualcuno per romperle”.

Se ci sara’ un accordo sotto l’ombrello l’Onu, l’Italia e’ pronta a un ruolo guida in una missione di peacekeeping in Libia anche se Gentiloni non ha voluto parlare di numeri: “Non puoi mandare mille caschi blu e dire che mantieni la pace, ma non puoi neanche pensare di occupare la Libia con centomila soldati stranieri anche se hai una bandiera Onu”.

Se invece il negoziato dell’inviato Onu Bernardino Leon dovesse fallire, l’Italia procederà a un ruolo di semplice “antiterrorismo e contenimento”. Gentiloni ha fatto osservare che il dispositivo navale e’ stato rafforzato nella regione: “Siamo realmente concentrati sullo scenario numero uno, e sappiamo che purtroppo lo scenario numero due non e’ lo stesso gioco”.

Il link all’articolo del Financial Times: http://www.ft.com/intl/cms/s/0/dd5d68ee-d49e-11e4-a87e-00144feab7de.html#axzz3Vp1zm5UJ

(29 marzo 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts