Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Al cinema con Amnesty per ricordare il genocidio in Indonesia

ROMA – Il genocidio in Indonesia degli anni Sessanta è il tema del film ‘The look of silence’, seguito del documentario drammatico ‘The Act of Killing’, che Amnesty International propone all’attenzione del pubblico italiano organizzando per domani proiezioni  in 23 sale di 17 città italiane.

L’organizzazione umanitaria spiega che ‘The look of silence’ analizza ancora il tema del genocidio in Indonesia affrontandolo dalla parte delle vittime. In particolare, segue la storia di un sopravvissuto, Adi, il cui fratello è stato torturato fino alla morte durante la rivoluzione da un gruppo di ribelli.

Tra il 1965 e il 1966 il generale Suharto prende il potere e dà il via a una delle più sanguinose epurazioni della Storia. Con la complicità e il supporto dell’esercito indonesiano, gruppi paramilitari massacrano oltre un milione di persone, tra comunisti, minoranze etniche e oppositori politici. Nato nel 1968, Adi non ha mai conosciuto suo fratello, mutilato e ucciso barbaramente da alcuni membri del Komando Aksi nell’eccidio dello Silk River.  Il regista Joshua Oppenheimer, che già aveva rotto il silenzio sul genocidio indonesiano con il suo ‘The Act of Killing’ scioccando pubblico e critica di tutto il mondo, porta Adi a incontrare e confrontarsi con i responsabili di quell’atroce delitto, in un percorso che ha come obiettivo quello di tutti i grandi viaggi: la ricerca e l’affermazione della verità. Amnesty Italia – afferma un comunicato dell’organizzazione –  ha accettato l’invito a collaborare a questo evento speciale, in ragione della particolare importanza che i lavori di Oppenheimer sull’Indonesia rivestono dal punto di vista della memoria e della ricerca della verità e della giustizia, e la casa indipendente di distribuzione Wonder Pictures ha organizzato questa proiezione in 23 sale e 17 città italiane del Circuito Uci Cinema.

(30 marzo 2015)

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts