Ultime notizie
Stampa Articolo Stampa Articolo

Giornata mondiale della Salute: alimenti sicuri, una battaglia e cinque chiavi

ROMA – Milioni di persone nel mondo sono quotidianamente colpite da malattie di origine alimentare e questo mette in luce come la minaccia mondiale rappresentata da alimenti non salubri sia concreta e come diventi necessario condurre un’azione coordinata sull’insieme della catena di approvvigionamento alimentare.

Il 7 aprile l’organizzazione mondiale della Sanità  dedicherà proprio a questi temi  la Giornata mondiale della Salute 2015 da celebrarsi come una sfida alla ‘mala alimentazione’ e come possibilità di arrivare a garantire sempre più sicurezza nel settore del cibo in base allo slogan: ‘I vostri alimenti sono  davvero sicuri? Dalla fattoria al piatto, tutti avete un compito da svolgere!’.

Secondo la direttrice dell’Oms, Margaret Chan, ”la produzione alimentare è stata industrializzata, il commercio e la distribuzione dei prodotti globalizzata ma questo cambiamenti positivi hanno creato anche molteplici occasioni di contaminazione degli alimenti, a causa di batteri, virus, parassiti o sostanze chimiche”.  Da qui la constatazione che possono essere diffuse, secondo l’Oms, oltre 200 malattie, causate da alimenti di origine animali non abbastanza cotti, ortaggi e legumi contaminati, pesci e crostacei inquinati.

L’Organizzazione dell’Onu pubblica anche i primi risultati di una analisi a largo raggio sull’incidenza mondiale delle malattie di origine alimentare, i cui dati finali dovrebbero essere resi noti il prossimo ottobre.  Alcune anticipazioni dello studio riguardano in particolare le infezioni enteriche che affliggono ormai  quasi 600 milioni di persone nel mondo soprattutto nel continente africano e in Asia, anche se i cosiddetti paesi sviluppati non sono del tutto immuni. L’Oms ricorda gli episodi acuti di E. Coli registrati nel 2011 in Germania.

L’Oms  ha recentemente lanciato il programma ‘Cinque chiavi per gli alimenti più sicuri’, prescrizioni, norme e suggerimenti  che bisogna conoscere e applicare se si vogliono evitare epidemie e morti premature.

(3 aprile 2015)

 

 

The following two tabs change content below.

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia.

Stampa Articolo Stampa Articolo
About Alessandra Baldini

Alessandra Baldini e’ stata la prima donna giornalista parlamentare per l’Ansa, poi corrispondente a Washington e responsabile degli uffici Ansa di New York e Londra. Dirige OnuItalia. Contact: Website | Twitter | More Posts

1 Trackbacks & Pingbacks

  1. 7 aprile 2015: giornata mondiale della Salute: alimenti sicuri, una battaglia e cinque chiavi | Associazioni Riunite

Comments are closed.